Censuriamo anche la Storia?

Uno dei primi casi di censura in cui mi sono imbattuto sul Fatto Quotidiano è stato abbastanza curioso e assolutamente inaspettato. Non riuscivo a capire il perchè di quella censura, talmente incomprensibile da lasciarmi basito. Ebbi solo un sospetto, lo esternai per iscritto sicuramente con foga, ma ad oggi ho più conferme che smentite.

Veniamo ai fatti.

Nel blog di Travaglio avevo appena finito di leggere il suo articolo di quel giorno. Tanto per cambiare era l’ ennesima invettiva contro Berlusconi, non ricordo su quale argomento, ma Travaglio ormai non sa scrivere d’ altro. Ha ottime ragioni che spesso condivido, sia chiaro, ma che due marroni! Vien quasi da pensare che, o davvero non sa scrivere altro, o è una formula che “paga”. Vabbè, contento lui e i suoi fan, contenti tutti.

Ero passato a dare un’ occhiata ai commenti, quando ne leggo uno che scrive pressappoco ciò: Berlusconi si vuole appropriare del mito di Alcide De Gasperi.

In effetti Berlusconi aveva accennato in quei giorni a De Gasperi, facendo un paragone improbabile col suo governo, ma solo chi non sa proprio niente di Storia può credere ad una baggianata simile. Infatti il commento stroncava le velleità del Cavaliere senza scampo, magnificando al contempo la figura di De Gasperi.

Nulla di male ovviamente, averne oggi dei De Gasperi, ma è anche vero che fu pesantemente condizionato dal Vaticano nelle scelte di governo in quegli anni. La Storia sarebbe in realtà ancora molto più complessa, ma mi limitai ad un paio di righe, proprio per non suscitare troppe polemiche. Che però puntualmente sorsero, visto che alcuni, ignoranti in materia, partirono con insulti misti al sottoscritto.

Eppure avevo scritto che non solo era Storia nota, ma che documenti recentemente desecretati, illustrati in questo bell’ articolo del Dott. Giuseppe Casarrubea e Mario J. Cereghino, confermano ciò che già si sapeva, aggiungendo le prove documentali su eventi o argomenti specifici sui quali invece non si avevano certezze assolute.

Insomma, niente di chè il mio commento, eppure viene inspiegabilmente censurato! Sulle prime non riesco a crederci, lo reinserisco e… censurato di nuovo! Perdo le staffe e scrivo questo commento che, a quel punto, salvo: Censori casaleggi, continuate pure a cancellare i commenti che riguardano il VATICANO, ormai il nervo sensibile è scoperto e non mancherò di informare il più possibile della cosa. CI SONO I DOCUMENTI CHE PROVANO LE INGERENZE DEL VATICANO NELLA POLITICA ITALIANA DEL DOPOGUERRA! QUESTA E’ STORIA E NON LA POTETE CANCELLARE! Lasciate pure gli insulti al sottoscritto, è la prova di che gente siete.”

L’ aggettivo “casaleggi” mi sorse spontaneo perchè ricordavo di un caso, avvenuto un anno prima circa, in cui lessi di un tizio che aveva aperto un sito (più o meno come ho fatto io con questo blog) per mettere online la censura che aveva subito sul blog di Beppe Grillo. Lo avevano più volte censurato perchè scriveva dei commenti molto critici sul Vaticano in seguito alle note vicende internazionali di pedofilia. Non era OT, metteva link a documenti esteri che accusavano la curia romana di occultare le prove, ecc.. Niente di esclusivo, semmai incisivo e documentato, eppure censuravano regolarmente i suoi commenti che aggiungevano dettagli sul comportamento tenuto dalla Chiesa. Escludendo che si trattasse di nascondere ciò che già si sapeva, sembrava un tentativo goffo di limitare le polemiche. Purtroppo non ricordo il nome del sito e non ho salvato il link, ma prima o poi spero di ricordarmi: se magari qualcuno lo ricorda, farebbe cosa gradita ad inserire il link nei commenti.

Tornando alla mia censura, poichè non penso che sul FQ temessero rivalse degli eredi di De Gasperi, peraltro impossibili visto che citavo documenti, il pensiero è corso al Vaticano e alla censura casaleggia da Grillo sullo stesso argomento. Oggi ho meno dubbi, visto che si sono aggiunte altre evidenze della vicinanza fra FQ e Casaleggio, ma sul guro de internette ci tornerò senz’ altro a breve.

La domanda a cui però non riesco ancora a dare risposta è: che senso ha censurare la Storia?

Advertisements

17 thoughts on “Censuriamo anche la Storia?

  1. Forse ti riferivi ad Ettore Chiacchio (che sarei io, ricostruisci perfettamente quanto mi è capitato sul blog di grillo e, per gli stessi motivi, anche sul fatto quotidiano)?

    Il sito a cui fai riferimento non si trova più in linea (ho lasciato la vecchia casa-ufficio dove avevo un’adsl con un po’ di IP pubblici e mi “divertivo” a mantenere qualche server mio)

    In futuro penso di ripristinare il materiale che adesso non c’è (il sito era http://www.chiacchio.net/vaffanblog) che comunque conservo integro negli hd.

    Puoi trovare comunque materiale in linea in cui parlo dei metodi della censura della casaleggio qui

    http://dilatua.aduc.it/forum/squadrismo+virtuale+purghe+staliniane+alla+base_11805.php

    Tra i vari posts di quel forum trovi anche molto materiale sul vaticano (lì non mi hanno mai censurato.
    Ho smesso di scrivere lì da un po’ perchè eravamo troppo pochi…

    Su emule trovi anche un mio libro (gratito per mia scelta) di poesie satiriche sul disfacimento del blog di grillo e sulla sua alleanza occulta con il vaticano (con tanto di links a prove)

    ovviamente pubblicai le poesie man mano che le scrivevo sul blog di grillo e furono TUTTE censurate

    il link emule è

    ed2k://|file|100-modi-in-cui-100-perch%C3%A8-puoi-e-devi-Mandare-Affanculo-Beppe-Grillo.pdf|559013|82E635B40D14522A0B3E44E5868AB881|h=MN5TLPDYH7GNGSPJLXWTMZKP7WE3R3JW|/

    • Ciao!
      Penso proprio di sì, magari ricordi anche che ci scambiammo qualche commento sul blog l’ Antefatto.
      Se non hai nulla in contrario, do un occhiata al materiale e nel caso pubblico qualcosa.
      Fammi sapere se sei d’accordo.

      Ciao

      • Pubblica pure tutto quello che vuoi…
        A breve pubblico altri due libri di poesie satiriche, sempre su emule, sempre gratuiti e sempre “citabili” liberamente (uno riguarda proprio il fatto quotidiano dal quale anche sono bannato a vista per le mie posizioni sul vaticano)…Le poesie sono terminate, ma visto che sono “ermetiche” le devo arricchire con delle note (in genere links alle fonti alle quali mi riferisco) ed è un lavoro che sto facendo in questi giorni…

        Ricordo che parlammo sull’antefatto…

        E’ sempre un piacere scambiare idee con chi non si beve “a priori” le verità calate dall’alto. Qualunque sia “l’alto” a proporle

      • Ciao,
        ho letto le poesie, mi sono piaciute.
        Mi servirebbero però più gli screenshot (mi ricordo che online sul tuo sito ne vidi) che gli scritti, o meglio, servirebbero entrambi.
        Perchè non ripristini il sito in uno spazio free?

        Ciao

    • Il chiacchio quotidiano si è dimenticato di aggiungere alla sua biografia le continue minacce di tortura nei confronti dei, come li chiama LUI, grillini. Ha dimenticato anche la miriade di multinick e gli insulti a mogli, madri e parenti. In questi giorni poi…si è superato.
      Nonostante tutto ciò minaccia anche di querele, evidentemente non è tanto “guru” (megalomania?) come crede. Le prove? Nel blog del Grillo tutto quello che vi serve, però sta a voi riconoscerlo, anche se si autosputtana da solo ripetendo le stesse cosette che ha scritto qui : libri che nessuno pubblica (sembra che ne scriva più di uno all’anno sullo stesso argomento…da qui la gratuità), censure presunte (eppure continua a scrivere senza freni tutto il vomito che ha in corpo) ed effimeri commenti che “ingolfando” lo stesso blog facendo fuggire chi avrebbe il desiderio di dialogare civilmente (sarà questo il reale motivo, un trollaggio?).
      Ecco la spiegazione della pulizia di tale inutile parolaio autoreferenziale.
      Il signor autorefenzialità più che con Grillo ha problemi con tutti i movimentisti 5 stelle, pensate che si è pure inventato (con uno dei tanti nick) la storiella che in quel di Sarego, appena eletto il neo-sindaco “grillino”, i meridionali, compreso lui e la sua Patricia (?) stessero scappando altrove per via di presunte epurazioni da parte del Comune. E questo è solo un aneddoto fra i tanti.
      Per questo personaggio “caratteristico” si potrebbe aprire un blog apposito, che si potrebbe intitolare ilcacchioquotidiano (quotidianamente vomita sul web).
      Il signorino è stato “censurato” perchè chiedeva insistetemente (ingolfando il blog e insultando chi riteneva senza senso questa sua presa di posizione) di avere un colloquio (risata necessaria) con Don Farinella, ritenuto dallo stesso “libero pensatore” un ‘CAZZARO MANGIASOLDI’. Lasciamo perdere quello che riserva a TUTTI i preti (secondo lui sono TUTTI pedofili). Probabilmente non si è informanto sul pensiero e opere del Farinella, o c’è altro? Eppure il ‘libero tranne con gli altri’ afferma di essere anche uno storico di professione (eh si pure questo), che sQuole avrà frequentato per essere ancora oggi all’oscuro della regola principale del suo mestiere? Non esiste forse l’obbligo di esaminare, controllare e verificare quanto oggetto della narrativa al fine di vincere ogni dubbio?
      Alleanza occulta un corno, è il tipico antichiesa e antireligioni a prescindere, insomma un VERO BOLSCEVICO. Lo scrittore di libretti da avanspettacolo (satirici se lo dice da solo), vorrebbe farsi pubblicare quelle porcherie diffamatorie senza capo nè coda spettacolarizzando il nulla. Te credo che nessuno edita tali scritti: denunce a valanga all’editore, l’avrà capito il gu-lu?

      ps. Ho letto la data di pubblicazione del post, volevo solo informarvi sul personaggio e di quello che sta scrivendo in queste settimane sul blog tanto odiato (sarà vero?).

      Un saluto a tutti tranne uno.

      • Non ho dimenticato quello che non ho mai detto o fatto!

        Mi linkeresti anche solo una delle cose spregevoli di cui mi accusi di essermi macchiato?
        Perchè è piuttosto spregevole mettere in bocca a persone parole che non hannno mai detto o attribuirgli azioni che non hanno mai fatto

        In genere io faccio così,

        1) prendo documenti e/o frasi dell’oggetto della mia critica,

        2)la ripoorto integralmente con tanto di link

        3) dimostro che è falsa e/o o criminale confrontandola con altre affermazioni già provate vere o con le leggi in vigore nello stato…

        4) entro sempre nel MERITO della questione (non tento mai di distruggere il ragionatore, (come fai tu con le tue calunnie/illazioni/menzogne/falsificazioni) perchè non sono in grado di confutare il suo ragionamento o stigmatizzare il suo operato (cosa che a te non riesce

        Attendo che mi riporti PROVE di tutte le fregnacce di cui mi hai accusato (sulla Rete è semplice, basta ricopiare il testo e mettere il link a dove lo avresti reperito)

        In particolare vorrei sapere dove mi sarei inventato che steremmo per scappare per presunte epurazioni da Sarego, visto che io abito a Saronno (non Sarego) e la mia fidanzata abita a Catania (e si chiama Raffaella non Patricia)…

        Comunque è bello vedere come gli influencers del m5s, dopo avermi ignorato per anni, adesso tentino un’attacco frontale nei miei confrnti…

        Vi ho sempre sbaragliato sul campo delle argomentazioni supportate da prove (a cui rispondete solo con menzogne) sarà un piacere continuare a farlo!

    • Ho già scritto tutto, se non sa leggere dovrebbe concludere le sQuole dell’obbligo. Ad esempio questo MIO passaggio: “..pensate che si è pure INVENTATO la storiella blablabla…”. Lei invece come mi ha risposto? Ecco appunto, ora ha capito che il finto tonto non attacca?
      Secondo Lei cosa dovrei riportare, i multinick? I commenti giustamente eliminati? E comunque prendendo per buono quello che Lei afferma, si vede che gira un emulatore per il web, talmente bravo ad emulare che sembra Lei…sia nella scrittura che nella personalità. Evidentemente è un suo fan, il più accanito fan (conosce tutto di Lei, dice di scrivere libri, posta gli stessi link, anche quelli dei suoi commenti), si certamente, sarà un altro ehm ehm. O saranno gli influenzatori giudaico-massonici del web? Vede Le do anche ulteriori input per i suoi prossimi libri verità, la sua verità, ovvio no? Dice di no? E’ normale per un megalomane.
      Io = Influenzatore del web, come tutti quelli che LIBERAMENTE non sono d’accordo con “il libero pensatore e computer guru” (se lo dice da solo). Quando si deciderà a querelare sarà meraviglioso (non proprio sai che palle) presentarsi in tribunale con altre centinaia di individui presunti influenzatori del web casaleggesi, e con il suo avvocato pronto a dimostrare caso per caso la realtà di questa menzogna. Scusi l’ossimoro.
      Scriva scriva, sa…mica solo Lei può scorazzare liberamente per il web scrivendo ‘fufferie’? Ci sono anche altri egocentrici che circolano su questo pianeta, orsù!

      ps Sul solito blog tutto quello che cerca, controlli e magari avverta che si tratta di uno psicopatico, altrimenti che dovremmo pensare? Le lascio l’ultima parola (papiro), come sempre, tanto a lavar la testa all’asino ect…..

      • Non hai scritto niente di niente…Solo illazioni e niente prove!

        Facile dire “ha scritto questo e l’abbiamo giustamente cancellato”… !

        Puoi cercare il mio profilo facebook ed uscire allo scoperto con il tuo nome e cognome, come ho sempre fatto io!

        Anche perchè chi si nasconde dietro un nick qui sei tu…

        Comunuque, come ho già riportato su facebook (dove un sacco di gente, con nome e cognome, mi stima) sono orgoglioso di questi attacchi squadristi (da cui mi sono sempre saputo difendere alla grande tanto da costringervi ad un “marcamento ad uomo” con le balle di produzione casaleggio!

        Quando vedrò comparire sul mio profilo facebook

        http://www.facebook.com/ettore.chiacchio.1

        (dove possono commentare tutti liberamente) PROVE E NON ILLAZIONI E MENZOGNE allora risponderò nuovamente (questa discussione è contro un fantasma senza nome, quindi fondamentalmente dispersiva ed inutile per il mio impegno politico)

        ma sono certo che lì non verrai perchè appunto le tue sono solo illazioni e menzogne che vogliono solo portare la discussione al ribasso ad un livello ancora più basso dell’infimo, lì dove squittiscono i grillini!

        Per il omento ti saluto, stipendiato della casaleggio!

  2. “il pensiero è corso al Vaticano e alla censura casaleggia da Grillo sullo stesso argomento.” Grillo che censura sul Vaticano? Grillo e’ proprio famoso per i suoi post clericali (ironia). Degli esempi significativi :
    http://www.beppegrillo.it/2009/06/vaticano_spa/index.html
    L’Italia del dopoguerra si può comprendere solo attraverso gli intrecci tra Mafia, Massoneria, Vaticano e parti deviate dello Stato. Quattro mondi che si incrociano nelle vicende più oscure della nostra Repubblica. Il libro: “Vaticano S.p.A.” grazie all’accesso, quasi casuale, a un archivio sterminato di documenti ufficiali spiega per la prima volta il ruolo dello IOR nella prima e nella seconda Repubblica.

    http://www.beppegrillo.it/2011/08/lici_del_vatica/ Bagnasco dovrebbe far seguire alle parole i fatti, alla predica l’esempio. Proponga il pagamento dell’ICI sui beni immobiliari del Vaticano, ora esenti. Un patrimonio di circa 100.000 fabbricati sui quali non vengono pagati 2 miliardi all’anno. Anche il Vaticano deve fare la “propria giusta parte”.

    • Purtroppo non ho il link al sito di quel tipo (ci andai e gli screenshot li vidi) sui casi di pedofilia che gli avevano censurato.
      Anche questo rimane un mistero, ma ci saranno le ragioni, perchè col Vaticano nessuno scherza più di tanto.
      Vaticano spa l’ho letto e, come per De Gasperi, ho trovato più conferme che rivelazioni.

      • Quali casi di pedofilia? Grillo,Vaticano…di cosa parliamo? avrò perso qualche puntata. Non ho capito. I casi di pedofilia censurati da chi e a chi e riguardo a cosa? e cosa c’entrano Grillo e il Vaticano?

  3. Buongiorno a tutti.
    Mi sembra che il ruolo degli alleati nel periodo della liberazione, quello dei partigiani, quallo di De Gasperi, Nenni, Pertini, Togliatti e del Partito d’Azione siano stati ampiamente chiariti al di là di ogni ragionevole dubbio. La figura di De Gasperi è quella di un politico (e quindi di persona usa all’intrigo) che in un momento delicato per il paese (troppo spesso si dimentica che l’Italia era considerata a tutti gli effetti un paese SCONFITTO nella guerra), contribuì fortemente a far emergere l’Italia dal limbo del post-fascismo. De Gasperi era, ovviamente, una persona SCHIERATA ed in quanto tale tesa ad ottenere il maggior vantaggio per la propria parte. Esattamente come Togliatti, Nenni, ecc ecc. Il pur interessantissimo articolo di Casarrubea e Cereghino, dà una ULTERIORE prova concreta di come in quel periodo fosse complicata la politica italiana e di quale fosse lo spessore dei suoi artefici. E’ OVVIO che si trattava sempre di uomini con le proprie debolezze, i rancori ecc. Ed E’ ALTRETTANTO OVVIO che il ruolo di De Gasperi (cattolico fervente E QUINDI legato al Vaticano, cosa peraltro nota) è ben diverso da quello edulcorato ed in odore di santità che viene proposto dagli sceneggiati televisivi. Ma da qui a deprimerlo a semplice comprimario, ce ne passa!
    Cordialmente

    • Né Casarrubea né Cereghino né tantomeno io intendiamo definire De Gasperi comprimario, anzi, fu parte attiva e determinante negli anni del dopoguerra.
      Il punto che invece preme sottolineare agli Storici e scrittori, e che condivido, è che le ingerenze USA nella politica italiana, tramite i buoni uffici del Vaticano, sono state importanti e condizionanti.
      Se le interessa, sempre sul blog del Dott. Casarrubea, può leggere il rapporto del nunzio apostolico a Londra nell’ incontro che ebbe con Churchill, dal quale scaturì la definizione di “democrazia limitata”.
      E’ evidente che ciò fosse dovuto alla sconfitta italiana, e che quindi dovessimo accettarla comunque, ma va vista anche nel più ampio quadro del dopo Yalta (il vero cardine geopolitico) e della “guerra fredda”, già iniziata al tempo.
      Stalin sapeva benissimo che non poteva premere sull’ Italia comunista, e ci sono prove documentali a testimoniarlo, perchè i patti di Yalta erano fin troppo recenti e concedevano al blocco sovietico tutta l’ Europa orientale, non era tempo per accelerare le mire espansionistiche.
      Quindi De Gasperi, nelle decisioni internazionali, non aveva alcun margine di manovra se non quello di assoggettarsi alle direttive USA via Vaticano, mentre sul fronte interno doveva ad ogni costo tentare di contrastare il partito comunista più numericamente forte di tutto il blocco occidentale.

      Questa infatti è Storia, e, come scrivo nel titolo del thread, non è possibile censurarla.
      Invece il Fatto Quotidiano la censura: perchè?

      Saluti

  4. chi tocca i fili muore ..questo lo diceva persona che ha pagato di persona (pur “riabilitata” come nelel purghe staliniane, da sentenze che ne hanno dimostrato la totale innocenza ) . Era Clementina Forleo e sappiamo come è stata abbandonata dai soliti perchè aveva toccato altri nervi scoperti, di un altro stato di cui noi colonia come il vaticano, quelli atlantici

    Parlare dei poteri forti che hanno condizionato la nostra psuedo-liberazione( tanto da gravare con varie e sempre più raffinate tattiche o strategie della tensione) significa arrivare alal radice dello stato contro lo stato e ricostruire …significa parlare di Vaticano,Usa,Cia, Nato, Servizi, etc

    Soprattutto in chi come Travaglio (Grillo e simili) deve sempre dimostrare che “bellezza” risiede in certi sistemi “democratici” dove il furfante viene messo in condizioni di non nuocere, quanto sopra porta a viversi continumanete la contraddizione e ambiguità di dire mezze verità, immediatamente adattabili e ritirabili se si scontrano troppo o avvicinano troppo al cuore del problema , che è continuare a manipolare gli avvenimenti dalla lunga notte del 43 a ora.

    non possono ammettere ( un po’ come i vecchi antifascisti dell’anpi,ma non con la loro ingenuita buonafede) che nessun paese arriva a liberarti senza nulla in cambio per quanto sei bello nei tuoi dirtti umanitari e sofferenze, nè possono essere finalmente laici dagli scambi dell’altro stato dentro lo stato , non oltre atlnatico, ma dentro il tevere, che ti ha sempre tenuto in convenienze reciproche.

    saluti
    r

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s