Mason-Dixon mobile

Nel precedente post ho lasciato in sospeso un tema della strategia di comunicazione grillina che viceversa ritengo importante. Ho ripensato a quel “prima o poi” che avevo scritto, e mi sono reso conto che è meglio prima, nel poi non ho certezze. continua

Advertisements

Farsa in tre atti

Il successo della prima puntata di Announo, che riceveva il testimone da un Servizio Pubblico in caduta libera d’ ascolti, andava santificato in qualche modo. L’ idea, partorita quasi certamente a tavolino da più soggetti cointeressati, è stata quella di mettere in piedi una pseudo intervista telefonica di Peter Gomez a zio Michele (nel caso, Santoro). Solo che invece di limitarsi ai dati di fatto – e attendere la controprova – si sono lanciati in una ridicola auto-celebrazione, talmente logorroica da doverla dividere in 3 parti, piena di scemenze e non solo. continua

L’ invidia del Cazzullo piccolo

Da troppo tempo ormai il Crapa Pelada aveva interrotto il mestiere per cui è noto: il giornalista. Questa attività che – come ben sappiamo – sarebbe legata alle notizie, sembrava non interessargli più. Ad essa preferiva le pagliacciate televisive (forse più remunerative), le comparsate cinematografiche, o i monologhi teatrali, in quanto la formula “dare soldi, vedere cammello (cioè lui)” prevede incasso in serata. continua

Grazie Renzi

La gratitudine non è di moda. Anche quando porta soldi. L’ accattonaggio invece sembra funzionare – anche se solo in parte – ed in effetti a Padellaro, Travaglio e Gomez qualche spicciolo al semaforo lo darei. Ma se lavano il vetro come scrivono, allora è meglio un “lasci stare… ma tenga, buon uomo“. continua

Il beccamorto

Avendolo appellato in tal modo nel precedente post, mi sento in dovere di corroborare l’ epiteto affibbiatogli, con una serie di fatti incontrovertibili che lo vedono, suo malgrado, presente e partecipe nelle altrui (e talvolta sue) disgrazie. Lungi da me, quindi, ogni sospetto di intento dileggiante o, peggio, denigratorio. Si tratta invece di umane vicende che ne stigmatizzano la nefasta influenza, spesso sui suoi cari amici. continua

Spare parts

Quello dei pezzi di ricambio è un problema oneroso per l’ industria: comporta magazzini, spedizioni, gestione… Sarebbe bello sostituire un pezzo rotto con un altro qualsiasi, pescando a caso da un cesto senza fondo. Sembra incredibile ma c’ è chi può farlo, grazie ad una geniale strutturazione (ma ci conviene?). continua