Un anno vissuto pericolosamente – di Tecla Manzi

Qualcuno potrebbe chiedersi perché questo titolo, e uno degli scopi di tale scelta sarebbe
appunto questo: perché mentre se lo chiede si ritrova a leggere di che si tratta.
Un altro scopo invece è funzionale a un’altra domanda, prevedibile in questa stagione: che anno è stato questo 2013? continua

Advertisements

Spare parts

Quello dei pezzi di ricambio è un problema oneroso per l’ industria: comporta magazzini, spedizioni, gestione… Sarebbe bello sostituire un pezzo rotto con un altro qualsiasi, pescando a caso da un cesto senza fondo. Sembra incredibile ma c’ è chi può farlo, grazie ad una geniale strutturazione (ma ci conviene?). continua

Fiesta!

Quest’ estate leggevo un inutile articolo a firma di Andrea Scanzi – l’ uomo che ha da poco raggiunto la pace tricologica – su una festa in Costa Smeralda nella quale ha cantato Sting che “Di sicuro ha cantato per festeggiare gli 80 anni della sorella di Putin“, organizzata dal magnate russo Usmanov, presente anche Berlusconi: un po’ di bufale sparse, ma va bene lo stesso, tanto è Scanzi che le scrive. continua

Entertainer 2.0

Quando Berlusconi scese in campo, l’ Avvocato stimò prendesse un 3% dei voti. L’ Ingegner grembiulino, forse più generoso o meglio informato, gli rispose che almeno un 10% il Cavaliere l’ avrebbe ottenuto: invece se lo trovarono a capo del governo e ci rimasero di stucco. Vent’ anni dopo la storia si ripete? Forse sì e le analogie nella narrazione sono tante. continua

Fritto misto all’ italiana

Clemente Pastella, noto imprenditore irpino, titolare di alcune friggitorie, mi invia una serie di notiziole che volentieri pubblico. Si va da rating a nomen omen, passando per Grillo e il debito pubblico: un bel fritto misto, assai gustoso per una fresca domenica di gennaio. Aggiornato dopo la pubblicazione. Nuovi link al termine del post. continua

Tricologia d’ immagine

La caduta dei capelli è la vera tragedia dei nostri tempi, altro che debito pubblico, pil spread tric e trac. La testa asfaltata di Berlusconi ne è l’ immagine ricorrente più vista in assoluto, tanto che, narrano le leggende, vi siano ben 7 paggi addetti ogni mattina a riallineare i peli trapiantati. continua