L’ uomo che sussurrava alla cavalla

Passato circa un mese dall’ incredibile scoop, mi accingevo a scrivere qualche nota sulla faccenda, quando curiosamente noto che ho ricevuto una risposta, anche se con parecchio ritardo. In questo, Disqus, non aiuta un gran che, almeno, io non ho trovato un’ opzione per notifiche alle repliche, che se tardive rischi di non leggere. E il caso s’è verificato.

Lo scoop da bar è quello della Amurri, una roba talmente incredibile che nemmeno al Tossicodipendente le hanno dato rilievo, se non per un paio d’ore online e meno ancora sul cartaceo. Pure parecchi commentatori, solitamente propensi a bersi di tutto, hanno sollevato perplessità sul racconto. Visto poi che la fonte è la Amurri, è chiaro che dall’ incredibile si passa al mafallafinita!

Un nitrito, please

Per tentare un minimo di credibilità, avrebbe potuto esibire la foto al bar, visto che scrive di averla, non penso possa essere coperta dal segreto istruttorio, sarebbe la foto di due personaggi pubblici, e di solito nelle foto non c’è il sonoro. Forse che non ci sia la foto? O dobbiamo aspettare? Di sicuro però è una giornalista fortunata, le basta andare al bar a farsi un paio di frizzantini che le regalano uno scoop. Ai miei tempi al massimo si vinceva un boero 😀

Vado quindi a rileggermi la discussione sul suo sgub, nella quale avevo scritto un commento comprensivo del link al post che le avevo dedicato qui proprio poche settimane prima, e oggi scopro che la Amurri mi ha risposto, una settimana dopo (‘tacci de Disqus). Copio/incollo qui entrambi i commenti per far prima:

Clemente Pastella Moderatore 4 settimana fa

Brava giornalista la Amurri, ha anche deposto dall’ amico Ingroia.
Chissà se rischia una querela per calunnia, o false dichiarazioni, oppure diffamazione semplice.
Ma quanto la paga Travaglio per il markettone pro Ciancimino? Il ragazzo che sotterra dinamite in giardino, calunnia con pizzini FALSI e va a trovare i pregiudicati ndranghetisti a Verona SENZA la scorta che paghiamo NOI!

Lei cara Amurri è questa che si legge nel link, qui è descritta per le baggianate propinate negli anni:
http://ilpaccoquotidiano.wordp…

Provi a vergognarsi di tutte le indecenze che ha scritto, anche di ciò che disse dell’ Unità, visto che non l’ hanno cacciata, ma l’ hanno allontanata per INADEMPIENZA CONTRATTUALE, parola del suo ATTUALE AD Poidomani!

Gentile signor Clemente Pastella, le faccio notare che quel blog, anonimo,  è nato ad arte per cercare di distruggere il ragionatore, cioè io, in mancanza della capacità di distruggere il ragionamento,nel caso specifico i miei ragionamenti. E lo fa con notizie false anche a proposito dell’Unità a cui ho fatto causa. Dunque prima di citare fonti sbagliate si informi bene. Grazie

Secondo la Amurri questo blog è nato per distruggere lei: ma no Sandrina, non peccare di superbia, sei solo un foruncolo nel gruppo dei pataccari che scrivono sul Tossicodipendente, e, se per caso non avessi letto la tua replica, di te non mi sarei mai più occupato. Perchè non sono uno crudele e, se mi passi il francesismo, sarebbe come picchiare un bimbo mentre caga, aulica metafora. Anche l’ arte non c’entra un fico secco, basta che ti leggi Perchè questo blog e magari lo capisci pure tu.

Poi prosegue che non ci sono le capacità di distruggere i suoi ragionamenti. A parte il fatto che non c’è niente da distruggere, visto che di suoi ragionamenti non c’è proprio traccia, nel mio post riporto fatti (documentati) e li confronto alle fanfaluche da pennivendola dette e scritte (le sue). Poteva essere più precisa e scrivere quali fossero i suoi ragionamenti, o forse era in difficoltà pure lei a trovarli? E i falsi dove sono? Magari non era ad Avetrana, era un’ immagine olografica. Oppure non attacca mai i colleghi giornalisti perchè la Costamagna non è una giornalista? Forse con Ceroni non ha avviato la sua pandina del fango? Lo hanno scritto parecchi giornali, tutti a torto ovviamente. A fianco di Ciancimino ne dice tante di baggianate, che di sicuro non si riferiva a quei ragionamenti, pure La Licata si incazza con lei poco dopo (visibile nel video parte 5). Allora si riferirà a Del Turco, eppure ho linkato il suo articolozzo in cui fa a pezzi la giurisprudenza: colpevole fino a prova contraria, io mi ricordavo fosse l’ opposto, mi sarò sbagliato.

Le notizie secondo lei false e i ragionamenti da distruggere si dimentica di citarli, il che equivale a… niente, ma col niente lei è abilissima, mentre se ha fatto causa all’ Unità non significa proprio nulla, perchè non ci fa sapere se è arrivato almeno un giudizio di primo grado, se è una causa davanti al Giudice del lavoro… niente, ha fatto causa e basta: ehh quando si dice l’ informazione completa di un giornalista serio. Ha già ragione lei perchè ha fatto causa? O forse pensa che la giustizia funziona con il primo che fa causa ha ragione? Non so perchè, ma sono più propenso a credere a Poidomani che a lei. Mi sbaglierò, ma sono convinto sia persona molto più attendibile.

Visto che il link della smentita sull’ Unità è appunto a firma di Giorgio Poidomani, suo attuale AD al Tossicodipendente, poteva anche farci sapere se si sono parlati, dopo quell’ articolo. E’ lui che scrive di inadempienza contrattuale, mica io. Quindi cosa c’è di falso in ciò che ho scritto? Niente, e lei lo sa bene, solo che le provoca bruciore alle terga.

Alla cara Sandra, infine concludo informandola che, come ho più volte scritto, di me al Tossicodipendente sanno tutto, nome cognome indirizzo telefono… tutto. Ok, è vero, non ho dato il numero di scarpe, ma quello lo potrà ricavare la scientifica misurando l’ impronta… (metaforica) sul deretano.

Advertisements

37 thoughts on “L’ uomo che sussurrava alla cavalla

  1. Fantastica puntata ieri sera a “disservizio pubblico”, ancora sulla trattativa con interviste, docufiction, Ruottolone ecc..
    Solo che ho avuto come un “deja vu” e andando a leggere nei commenti alla puntata ho saputo che era quella del 29/3 replicata paro paro.
    Ma non andavano così bene? Non avevano tanti soldi? Chissà come sono stati contenti i 100mila che hanno buttato 10 euro a San Toro.

    Ci si lamenta sempre dei servizi pubblici, adesso sì che il nome del programma è giusto! 😀

    • Io ho provato a guardarla ma alla fine ho lasciato perdere, perche` parlano sempre delle stesse cose. Oltretutto non sono poche le volte in cui Travaglio si e` contraddetto o ha sbagliato sulla mafia (ad esempio nella famosa intervista rilasciata a Luttazzi disse che la mafia usci` dal territorio siciliano nei primi anni’90…una minchiata colossale, infatti gia` nel 1963 a Milano ci fu una sparatoria tra picciotti in Viale Regina Giovanna, un errore non da poco per un giornalista laureato in Storia Contemporanea).

      In poche parole se mi voglio informare sulla mafia preferisco molto di piu` Carlo Lucarelli rispetto a Marco Travaglio.

  2. Un gran bel referer
    Cos’è un referer? E’ la pagina da cui proviene uno che naviga in internet.
    E’ un’ informazione come tante, niente di speciale, quasi sempre.
    Talvolta invece è curioso, simpatico… tipo questo qui sotto
    http://fattoquotidiano.disqus.com/admin/moderate/?#/approved
    Inutile che lo clicchiate, non entrate se non siete admin/moderatore dei commenti sul Tossicodipendente
    Questo infatti è un admin/moderatore che nell’ approvare un commento sul Tossicodipendente, ha cliccato sul link che era nel commento e che lo ha portato qui.

    Sì, l’ ammetto, mi sono sganasciato dal ridere 😀

      • No, dice solo da dove è arrivato, machissene…
        Però non sono d’accordo su quello che hai scritto: il referer dice che viene da quella pagina, e non indica uno dei millemila blog, ma l’ admin generale del fattoquotidiano su disqus.
        Almeno, per me è così, marichissene… 😀

        Ah, uno che aveva lasciato il link lo conosco, un tale Clemente Pastella, solo che adesso il suo commento non c’è più.
        Non aveva salvato l’ immagine, tanto ha ragione Messora, sul Tossicodipendente non censurano… noo, ma figurati!

  3. Semplici peracottari o esperti di disinformatia? Un titolista pasticcione o la volontà di indurre in errore il lettore?

    Se leggete i sottotitoli ora in prima pagina, sotto quello principale, trovate scritto. “Sono loro, secondo l’accusa, a dare il via agli investimenti in Tanzania. Dalle parole dell’ex tesoriere le rassicurazioni ricevute dall’allora ministro Tremonti. I soldi trasferiti all’estero? “Non c’è da preoccuparsi, anche in virtù del fatto che fra due mesi l’euro salta”

    Credo che tutti, per forza di cose, capiranno che fu Tremonti a consigliare l’incestimento in Tanzania, prevedendo il crollo dell’euro, ma leggendo l’articolo all’interno si trova invece scritto: “E a poco servono le rassicurazioni che un vecchio amico della Lega, un esperto di materie finanziarie e di flussi economici, come l’ex superministro Giulio Tremonti, fornisce ai suoi amici”.

    Ovvero esattamente in contrario. Tremonti rassicurò sulla tenuta dell’euro e sull’investimento in titoli di stato nazionali.

    Ai lettori la sentenza finale.

    • Renzo, sei molto seguito, perché non credo sia un caso che pochi minuti dopo che hai pubblicato il mio messaggio sul titolo riguardante Tremonti questo sia stato modificato.
      Non ho preso screenshot, anche perché non m’interessa mettere in rilievo la sciatteria dei fattisti, che peraltro hanno in comune con le redazioni online di tutti i maggiori quotidiani.
      Una cosa però è sicura: il tuo blog è molto letto in Via Valadier.

      • Dici?
        Bahh, non mi interessa aver a che fare con loro, a meno che Travaglio e Telese non intendano scusarsi pubblicamente degli insulti.
        Ho come un presentimento, una visione alla mago Oronzo…. mi sa che non succederà 😀

  4. Si fossi foco,ardere il mondo
    Si fossi vento,lo tempesterei
    Si fossi acqua,i l’annegherei
    Si fossi DIO,manderei il’en profondo
    ……………………………………………..
    …………………………………………….
    Si fossi RENZO ,come tu sei
    terrei le donne giovani e leggiadre
    le vecchie CAVALLE laide lasserei altrui.

    LICENZA poetica

  5. Complimenti al blogmaster. Una segnalazione: hai notato come si scompone sul fattoquotidiano.it il buon Di Frenna (ossia il sosia dello scienziato Bunsen Honeydew dei Muppets – prova a cercare Bunsen Honeydew su Google Images!!!) per i 5 euro che pare Repubblica voglia dare ai videoreporter volontari, quando il Fatto Quotidiano paga ZERO euro ai suoi bloggatori (e se ne vanta pure, tipo frase famosa di Peter Gomez)? 😀

    • Ciao e grazie.
      Non ho letto l’ ultimo post del Di Frenna, appena ho un attimo vado a leggere, di solito è una buona occasione per farsi 2 risate.

      Questo tuo commento, per ragioni che ignoro, era stato messo nello spam, come quelli di un altro utente che ogni tanto scrive qui.
      Che akismet (il servizio anti spam) possa sbagliarsi ogni tanto ci sta, ma adesso comincia a far cilecca spesso.

  6. Sempre a proposito del “Fattone Quotidiano”, leggetevi l’ultima minch..ops! pardon..stupidata di Beppe Grillo, il guru della verità che tre anni fa voleva candidarsi al PD nonostante due anni prima avesse detto che non si sarebbe mai candidato per via di una condanna definitiva per OMICIDIO COLPOSO, con ben TRE MORTI sulla coscienza tra i quali un BAMBINO DI OTTO ANNI.
    http://tv.ilfattoquotidiano.it/2012/04/11/napoli-grillo-giornalisti-feccia-come-politica/194371/

    • il problema non sono tanto questi deliri senili di Grillo, quanto il fatto che ci sono utenti che gli danno ragione 🙂

    • Michele quale sarebbe la stupidata? Non l’ho mica capita a quale cosa ti riferisci..
      Per tua informazione: Grillo non è candidato è non lo sarà MAI.
      Il requisito che i candidati del movimento5stelle di essere incensurati è stato deciso DOPO ma molto dopo quella PROVOCAZIONE di candidarsi alle primarie del PDmenoelle (perché forse t’e sfuggito, ma era una semplice provocazione per dimostrare l’incoerenza del termine democratico col partito dei soloni in mano ai soliti politicanti).. illuminami ti prego.. 🙂

      • La stupidata era nel dire che con le indagini sulla Lega Nord vogliono far chiudere la bocca all’opposizione(stiamo quasi ai livelli di Berlusconi che urla al complotto dei magistrati “comunisti”).

  7. vorrei segnalare come la scure della censura si sia abbattuta spietata ed efficace sui commenti relativi all’articolo di fini. me ne sono accorto perchè anche io ci sono finito indirettamente in mezzo. un commento che invitava a boicottare i libri di fini è stato rimosso ma in compenso è rimasto il mio controcommento nel quale ironicamente mi complimentavo con il senso di democraticità che permea la volontà di boicottare il dissenso. ritengo sgradevole e antipatico chiedere di boicottare qualcuno che la pensa diversamente, però la censura è ingiustificata perchè comunque non vìola la policy del forum. evidentemente i commenti critici (ma non troppo, s’intende) nei confronti di un articolo e di chi lo ha scritto vanno bene, così il fatto può vantarsi della sua “democraticità” creare un danno economico ad un suo collaboratore no, quindi fanno quadrato e lo difendono: uno per tutti e tutti per uno!
    un altro post, nel quale l’utente chiedeva chi diavolo fosse questo “guest” i cui commenti vengono regolarmente rimossi (è vero, lo giuro) e relativi controcommenti nei quali gli si spiegava che non si tratta di un utente di nome “guest” ma di commenti censurati, spesso perchè scomodi, è stato completamente cancellato compreso i controcommenti. uno poco avvezzo alle cose del fatto quotidiano, è portato a chiedersi come mai certi commenti vengono censurati con la formula del guest+commento rimosso mentre altri spariscono totalmente e a rispondersi che forse la censura sul sito del fatto funzioni un po’ a “membro di rin tin tin”. in realtà chi conosce bene travaglio e soci, sa benissimo che la censura funziona in maniera scientifica e per niente casuale: nel primo caso viene rimosso il commento originale ma non i controcommenti, perchè evidentemente fanno comodo, nel secondo caso si vuole proprio eliminare i controcommenti (perchè parlano di censura del fatto) ma si elimina anche il commento originale per evitare ulteriori controcommenti scomodi, in pratica si estirpa l’erba cattiva alla radice 😉

    • Puoi però vedere la cosa in senso positivo: adesso si può essere critichini, criticare ma non troppo è concesso.
      E’ un piccolo passo avanti per il Tossicodipendente, un grande passo per l’ umanità di internet 😀

      Quella del guest l’ avevo già vista in passato in almeno un paio d’occasioni, e oltre a riderne di gusto mi ha fatto pensare sulle capacità neurali degli scriventi, perchè i commenti sembravano sinceri.
      Mi sa che al primo guest che trovo ci farò un po’ l’ asino, attività in cui mi distinguo ben al di sopra della media.
      Sono d’accordo su quanto scrivi relativamente al sistema di moderazione che usano, sono dei furbacchioni, ma neanche troppo.
      Una pratica che mi ha dato buoni frutti è stata quella di scrivere al termine del commento “immagine salvata”: qualcuno l’ hanno cancellato ugualmente, ma più spesso hanno lasciato i commenti di Clemente, un soggettaccio che scrive col martello pneumatico 😀

    • Confermo ogni parola, l’ho sperimentato e subito!!
      Sono davvero ridicoli, fanno sparire i commenti oltre che rimuoverli lasciando il guest e la dicitura rimosso.
      Ovviamente ho tutto documentato, non sono chiacchiere.
      Secondo me non si rendono conto di quanti danni si fanno da soli, davvero da rimanere a bocca aperta.

  8. Caro Renzo, di ragionamento da parte della Amurri nel post relativo a Mannino ce ne è davvero poco. Quasi tragicomico e di sicuro molto poco giornalistico il racconto della giornalista che ha un telefonino in mano ma anzichè riprendere e registrare quello che vede fa una foto e trascrive il contenuto della conversazione sul taccuino costringendo quindi il lettore a crederle sulla parola. Perlatro nè Mannino nè Gargani hanno negato l’incontro ma ovviamente ne negano il cotnenuto.

    Insomma il giochetto è sempre lo stesso: ci sono i buoni (la Amurri, Ingroia) e i cattivi (Mannino) e qualunque cosa dicano i buoni per quanto assurda gli si crede perchè a priori.

    • Concordo su tutto, ma la foto?
      Perchè non la mette nell’ articolo?
      Si sono messi in posa per la foto?
      Travaglio ha riconosciuto subito Gargani, quindi era una foto qualitativamente buona.
      E il taccuino? Ha buttato le pagine?

      Ma le domande molto più importanti sono: Gargani è più alto o più basso di Bruno Vespa? 😀
      Assomiglia a carlo/franco?
      Vedrai che la testimonianza della Amurri sarà determinante nel processo Mori/Obinu e la trattativa, tipo quella di Sabella che ha riferito “di un clima pesante in procura in quei giorni, volti tesi…”
      Allora mi chiedo: perchè non hanno ancora escusso Luca Mercalli, lui sì che saprebbe dirci com’ era il clima di Palermo in quei fatidici giorni.

    • Purtroppo lo avevo letto.
      Mi sembra un articolo tipico per farsi notare, della serie “tutti contro uno? adesso lo difendo io, anche se è indifendibile”.
      Anche il povero Di Frenna aveva tentato con Schettino lo stesso esercizio, ne scrissi qui https://ilpaccoquotidiano.wordpress.com/2012/01/19/scarsa-visibilita/
      Sono personaggi così, cercano la ribalta andando controcorrente solo per farsi notare, mi intristiscono nella loro pochezza.
      I casi in cui invece si dimostrò che avevano visto giusto sono pochi: ad esempio mi viene in mente Enzo Biagi nella vicenda Tortora.

      Ciao

      • Scusa Renzo, però paragonare Di Frenna o Fini a Biagi è un po’ come fare una comparazione organolettica del risotto e della merda…

        • Non c’è dubbio, però tieni presente che Di Frenna e Fini secondo me sono andati controcorrente a torto e forse per cantare fuori dal coro, Biagi fu fra i pochissimi se non l’ unico a sollevare dubbi, a scrivere contro il continuo stillicidio dei media (con carte che uscivano di procura inspiegabilmente… ricorda qualcuno? 😉 ) ed alla fine ebbe ragione.
          Con Schettino e Bossi non c’è margine di dubbio, ci sono filmati, prove documentali inoppugnabili che li inchiodano alle loro responsabilità: sono indifendibili IMHO.
          Il paragone era solo sulla tipologia delle vicende e del taglio giornalistico, per il resto sì, sono lontani anni luce.

          Ma ricordiamoci del caso Tortora, ricordiamoci di quei magistrati e dell’ uso che fecero dei “pentiti”, perchè ancora oggi c’è gente pronta a bersi tutto quello che assassini stragisti, pluriomicidi rei confessi, rivelano a cuor leggero.
          Ricordiamoci del referendum, come al solito disatteso, che scaturì dalla vicenda Tortora, nel quale gli italiani all’ 80% (a memoria) chiesero la responsabilità in solido dei magistrati che sbagliano: siamo in democrazia, noi dovremmo essere sovrani, e l’ esito referendario è più legge delle leggi ordinarie, perchè è il popolo he si esprime direttamente su un singolo quesito.
          Non piace ai magistrati?
          Qualcuno fa il magistrato perchè glielo ha ordinato il dottore?
          E non c’è nemmeno bisogno di parlare di Brusca e Spatuzza, o di evocare quel poveraccio di Scarantino, finendo sempre in Sicilia e mafia, basta restare al più nordico e benestante Veneto e a “faccia d’angelo” Maniero, per vedere com’è finita, e a cosa ambiscono i “pentiti”.

    • massimo fini, per chi lo conosce (e io lo conosco dai tempi dell’indipendente) sa quanto ami essere controcorrente e paradossale nei suoi articoli. che questo gli serva per avere più visibilità e successi professionali lo nego, visto che è sempre rimasto ai margini del giornalismo nazionale e solo con il fatto ha ottenuto un pizzico di notorietà. bisogna però riconoscergli notevole coraggio e totale mancanza di leccaculismo se ha scritto quell’articolo su un quotidiano come il fatto. più scandaloso dell’articolo di fini (che non lo è affatto) ritengo vergognosi e vomitevoli tutti quei commenti che invocano l’epurazione dello scomodo giornalista da quel fogliaccio di giornale, a testimoniare il fatto che i pasdaran di travaglio & co. amino un quotidiano che sia essenzialmente un bollettino per la truppa e che tralasci l’informazione e le diversità di vedute.

      • Le diversità di vedute sono sempre le benvenute anche per me, solo che Fini tenta l’ impossibile e dimentica molto della vicenda politica di Bossi, e lo fa per convenienza, altrimenti tutto l’ articolo cadrebbe.
        Che Bossi sia scaltro politicamente non c’è dubbio, ma se a ciò non unisci un programma realistico, sarà anche furbo e intelligente, però non arriva a nulla di concreto.
        A parte il federalismo fiscale, che può anche starci, secessione, xenofobia e localismo sono sciocchezze demagogiche per ramazzare voti di elettori un po’ ottusi.
        Ne discutevo tempo fa su Voglioscendere (di nascosto in un thread vecchio per evitare rompipalle) con un leghista intelligente, il quale sosteneva che Borghezio era un utile idiota (scritto da lui), mentre per me era inutile e anzi dannoso.
        E le ragioni che adduceva erano le stesse certificate da Maroni poco tempo fa: “la lega non è razzista, il razzismo ci serve per prendere voti”
        Mica male come strategia, non ti pare?
        Lo sapevano tutti, era palese, ma è tutt’ altra cosa quando lo dice uno dei leader.
        Perchè siamo tutti razzisti, nessuno escluso, ma far leva su riminiscenze ataviche, insite ai più bassi livelli di autoprotezione, e solo per prendere voti, è una manovra da ….
        Non c’è alcuna differenza (e non sto scherzando) col noto e splendido “più pilu per tutti” di Cetto Laqualunque, solo che la sua è solo satira, magnifica e divertentissima satira. La lega no, ci prende i voti col razzismo.
        Forse un elettorato così puoi indirizzarlo come meglio credi, infatti ancora oggi buona parte di esso è composto da fedelissimi nonostante tutto a Bossi e increduli ad ogni evidenza.
        Mentre l’ interpretazione più probabile (IMHO) è che gli abbiano fatto pagare la scelta politica di andare all’ opposizione, col preciso intento di prendersi i voti degli scontenti, in crescita dopo le lacrime e sangue.
        Spero che usino gli stessi metodi con sel e idv, se lo meriterebbero, più che altro Tonino il trattorista, uno che crede di poter fare il furbacchione senza pagare dazio.
        Come mai i magistrati non hanno indagato sulle proprietà immobiliari sue? P L ricordava un nome, AN.TO.CRI. srl, una società che penso conosca pure Marco Demmini 😉

        Tornando a Fini, altre volte aveva preso posizioni discutibili, ma stavolta ha omesso troppa roba per essere credibile.
        Si può essere o non essere d’accordo con lui, e io non lo sono, ma ti aspettavi critiche obiettive dagli uligani?
        Bossi era socio del banana, quindi infetto, e chi lo rimpiange o ne apprezza alcuni aspetti è da appendere alla forca, l’ uligano è digitale: 0 o 1 😉

  9. Ottimo articolo ! E’ vero Renzo questo sito è fatto solo per andare contro la Amurri hahahah infatti si parla solo di lei hahah
    Buona Pasquetta!

    • E’ una un po’ approssimativa… magari scriveva da Avetrana, però non era lì 😀

      Buon ferragosto a tutti (mi metto avanti con gli auguri)

  10. azz. stai diventando famoso.. ahahaha
    e dire che i tuoi dati Travaglio\Gomez\Corrias li hanno da tempo, ben prima che nascesse IFQ, posso testimoniare, giurin giurello!!

    E definirlo un semplice blog questo mi pare sia blasfemo, si fa informazione cazzarola!! e senza censura.. 😉

    buone feste fatte bullo

    • Informazione… scriviamo di robe che i media si dimenticano, li aiutiamo perchè siamo generosi.
      Ad esempio: si sono dimenticati di dirci che Papa non doveva essere carcerato, sentenza definitiva del Tribunale del riesame, eppure altre volte per altri soggetti (De Magistris?) lo hanno strombazzato in prima pagina, ma non è colpa loro, era caduto il fax dell’ agenzia AGI, il toner era finito, s’era rotto il modem, la tintoria non aveva consegnato il vestito…. le cavallette..!! 😀

      Saluti dal bullo

      • “Bravo Fantocci, poi lei è così pienotto, paffuto come un lattante. Stia tranquillo, nessuno le toglierà mai questa parte. Lei ha proprio le physique du rôle. ”

        ..ragioniere..ragionamento..il dito..la luna.. il bambino..l’acqua sporca.. E CHE C’AZZECCA? Fa effetto!! 😀

      • .. avevo letto dinuovo le “ragioni” della giornalista.. e mi è uscito fuori questo commento.. ma confesso: mi ha aiutato a smaltire quel po’ di vino e casatiello rimasto ancora sullo stomaco.. 😉

  11. Cos’è il Genio?
    – È fantasia, intuizione, colpo d’occhio e velocità d’esecuzione.
    – È scrivere”…Ok, è vero, non ho dato il numero di scarpe, ma quello lo potrà ricavare la scientifica misurando l’ impronta… (metaforica) sul deretano.”
    auguri (sia pure tardivi) di buona pasqua a tutti.

    • Ehh addirittura!
      Pure con citazione da film cult (quella è una delle scene più spassose) 😀

      Mi sono solo divertito un po’ con la Cavallasecca (cit.)
      E, puoi credermi o no, sono rimasto di stucco quando ho visto che stasera danno il film “L’ uomo che sussurrava ai cavalli”
      Sono quei casi in cui mi sento come il mago Oronzo 😀
      mago oronzo

      Auguri anche a te

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s