Sono ricercato

Ebbene sì, poteva succedere, l’ avevo messo in conto. Non mi sarei aspettato accadesse così presto, ma devo aver toccato dei nervi scoperti. Mi darò alla latitanza: qualcuno ha il cellulare di Lavitola?

A Panama, se è là, dicono che si stia bene, il clima è buono, mi metterò a guardare le navi che passano per il canale 😀

Scherzi a parte, ho curiosato nelle statistiche del blog e sono andato a vedere i termini di ricerca più utilizzati da sempre: uno mi ha colpito in particolare, il terzo.

Poichè la sintassi è univoca, è evidente che non sia casuale, anzi, è molto probabile sia sempre la stessa persona che cerca renzo c. vitale E lo fa per ben 254 volte, ovvero, considerando che il blog l’ ho aperto il 27 luglio 2011, cioè circa da 250 giorni più o meno, vuol dire che costui cerca renzo c. vitale una volta al giorno: me cojoni!

Nelle statistiche giornaliere del blog avevo già notato varie volte che c’era quella chiave di ricerca, ma non ci avevo fatto troppo caso, era curioso e nulla più. E’ stato vedere che è la terza query di ricerca che ha condotto qui a farmi sorridere.

Non è di certo Guido Roberto Vitale, è impossibile che una persona del suo livello ogni giorno faccia la ricerca, ma chi sia o siano mi piacerebbe saperlo. Intanto a questo o questi simpatici fan del sottoscritto e del blog voglio dedicare un video, molto adatto ai pranzi pasquali.

A tutti gli altri, Buona Pasqua e pasquetta.

Advertisements

22 thoughts on “Sono ricercato

  1. Ciao Renzo, innanzitutto complimenti per il tuo blog, è molto interessante!
    Vorrei fare una chiacchierata con te su Skype o via mail su una cosa che ritengo molto importante.
    Aspetto tue notizie!

    • Ciao, e grazie per i complimenti.
      Preferisco che gli argomenti siano pubblici, non voglio dare adito a supposizioni di alcun genere.
      Non preoccuparti se non è in argomento col post, l’ OT è davvero il male minore 😉

      Ciao

        • Ho provato a vedere il tuo sito, ma è vuoto.
          Anche il domain .it cui ci si riferisce nella home non esiste.
          Avrei piacere di sapere che cosa scrivi e di chi, sai com’è, online c’è di tutto.
          Puoi scrivere un commento qui in replica, se ci sono dati sensibili e lo chiedi espressamente lo leggo e poi lo cancello dalla coda di moderazione.

          Ciao

    • Non ricordo se l’ ho raccontato, comunque lo riscrivo.
      Un mio amico mi manda il link all’ Linkiesta, nuova iniziativa editoriale solo online.
      Vado a leggere e trovo un articolo su Vendola che va a Milano a lezione di finanza.
      L’ occasione è ghiotta e metto un commentino del tipo “non ne ha bisogno, ha amici nell’ alta finanza, tipo Vitale” e metto il link della cena a Cisternino a casa sua (Corriere)
      Il giorno dopo il commento c’è ancora, però da Renzo C è diventato anonimo e hanno cambiato il testo: opperbacco, e perchè mai?
      Lampo di genio, vado a vedere l’ azionariato e… toh, Guido Roberto 😀
      Gaffe mostruosa la mia, fantozziana: avrei commentato comunque, ma almeno avrei messo “chiedete al vostro azionista”.

      Passa qualche tempo e noto che hanno messo una serie di link alle inchieste scottanti, fra cui il caso Penati.
      Mi ci tuffo a trota (mi chiamo Renzo 😀 ) e, molto onestamente e da veri giornalisti, non mi censurano e scrivono pure loro che Vitale è nella vicenda come advisor (anche se minimizzano, ovviamente).
      E’ da un po’ che non ci vado a leggere, ma dovrebbe essere tutto online, almeno spero.

      Va detto che però scrivevo ben prima del 14 dic. 2011, data nella quale la faccenda ha coinvolto Vitale più direttamente, di cui si può leggere qui.
      Solo Albertini invece ha ricordato del possibile legame fra Serravalle (Penati) e Unipol (Consorte) in cui Vitale era advisor in entrambe e i giorni erano gli stessi: Gavio comprò (con la plusvalenza Serravalle?) un 50 mln di BNL. Ma che strano, poco tempo prima aveva detto che erano troppo care, avrà cambiato idea 😉

      E la ciliegina finale è che di una vicenda così ghiotta contro il PD al Tossicodipendente non ne possono scrivere, visto che Vitale è loro socio fondatore oltre che mazzettaro reo confesso.
      Però il friggitore irpino Clemente Pastella gli ha ricordato che per avere notizie di prima mano sul caso Penati e il prezzo esorbitante delle azioni Serravalle potevano chiedere al loro socio, un’ intervista esclusiva gliela avrebbe concessa di sicuro… ma non avranno letto gli appelli di Clemente 😀

      • Ma ne L’Inkiesta Vitale è insieme a Fabio Coppola, il genero di quel Giovanni Bazoli che Travaglio nell’intervista concessa a Sabelli Fioretti disse di vedere con favore come prossimo Presidente della Repubblica.

        Giovanni Bazoli, è questo signore qui

        http://it.wikipedia.org/wiki/Giovanni_Bazoli

        tanto per far capire di chi stiamo parlando (Marcolino non ce la conta giusta)..

        • Guido Roberto è stato anche presidente di RCS: forse Marcolino ambisce al Corrierone, e per questo adesso lo chiama il Pompiere?

          Di Bazoli non so niente, però questa è carina assai:
          “Divenne presidente del Nuovo Banco Ambrosiano, che continuò l’attività bancaria del Banco Ambrosiano. Diresse la cessione della Rizzoli-Corriere della Sera, il gruppo editoriale che Angelo Rizzoli aveva ceduto a Roberto Calvi. Fu egli stesso beneficiario della transazione in quanto presidente della Mittel, una delle società che parteciparono all’acquisto del gruppo.”
          Era venditore e compratore, chissà come avrà fatto a mettersi d’accordo?
          E’ troppo cara, no il prezzo è giusto, mi faccia uno sconto, ok mi sei simpatico 😀

    • Potresti aver ragione, per quanto riguarda il Corriere della Sera.
      Giovanni Bazoli è l’uomo forte del Cda del corrierone, specialmente adesso che hanno sbattuto fuori Della Valle e Montezemolo e una byona parola per marcolino ce la potrebbe pure mettere, senza mai dimenticare che è il pio bresciano è il vero numero uno della finanza cattolica.

    • ok, credo di avere fatto il collegamento (che tu, furbacchione, aspettavi facessimo noi): la ricerca in verità è renzo c. + vitale.
      Nella ricerca viene associato al tuo nome ‘sta storia di Guido Roberto Vitale che tu commentasti nel blog/sito di Telese.
      Perfetto. Quante persone, per trovare il Piccù, associano il tuo nick con quello scambio? mmmmmm…..mmmmmm….
      Non era meglio se costui (o costei 😉 lasciamoci il beneficio del dubbio ) vista l’irresistible attrazione per il tuo sito, ti avesse piazzato da subito nella barra dei segnalibri? 😀

  2. da questo momento ci sarà un’impennata di renzo c.vitale.
    Io sto smanettando da un ora per trovare altre info legate a renzo c.vitale 😀

    • Azzz, mi sballi la statistica 😀
      Almeno facci sapere cosa si trova in giro (presumo niente, forse meno)

      p.s. dopo la c. ci vuole lo spazio prima di vitale 😉

      • in ordine googleastico:

        1) il Piccù
        2) Luca Telese » Giornalista, affabulatore o incantatore?
        13 ago 2011 – @Renzo C Vedo che continui a fare lo gnorri.Non ho difeso nessuno.ho soltanto scritto la verita’:Guido roberto Vitale non ha alcuna carica …
        3) Luca Telese » Disegni, il senso dei babbioni per lo humor
        14 lug 2011 – Ma si ha ragione Renzo C.il problema dell’Italia non e’Berlusconi e la sua cricca fascio-mafiosa ma,tenetevi forte, Guido Roberto Vitale.

        E’ un vero peccato che il mio pc non apra lucatelese.it (ma si è autosoppresso o è un problema del mio sistema?) e non mi faccia proseguire nella lettura, questa sera me la leggevo volentieri una spassosa querelle…

        Non mettendo lo spazio dopo la c. ci si imbatte per un momento in un tal Renzo Vitale violoncellista….che così, a spanne, escluderei trattarsi del Renzo c. con spazio 🙂

        • Giuro che il violoncello proprio non lo conosco, forse per similitudine lo imbraccerei come una chitarra 😀
          1) e che è il Piccù?
          Tutto quello che potresti leggere da Telese è divertissment, nel senso che, dopo un bel post di offese gratuite del cinghialotto, lì ho preso in giro di tanto in tanto, a seconda dell’ umore, mio ovviamente.
          Se il pc si rifiuta di aprire il sito, ha senza dubbio un ottimo sistema operativo: previene l’ incauto navigante di avventurarsi nel sito di Tony Porchetta, basta dire che nei commenti si leggono spesso le margheritate…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s