Ordinaria schifezza

I titoli sui giornali che, parodiando quello del film che è valso l’ oscar a Paolo Sorrentino – “La grande bellezza” – si sono sforzati di essere originali o almeno simpatici, personalmente mi fanno pena, o grande tristezza, per restare in tema. Tutto è diventato improvvisamente grande, non c’è più niente di piccolo, o almeno normale. continua

Il beccamorto

Avendolo appellato in tal modo nel precedente post, mi sento in dovere di corroborare l’ epiteto affibbiatogli, con una serie di fatti incontrovertibili che lo vedono, suo malgrado, presente e partecipe nelle altrui (e talvolta sue) disgrazie. Lungi da me, quindi, ogni sospetto di intento dileggiante o, peggio, denigratorio. Si tratta invece di umane vicende che ne stigmatizzano la nefasta influenza, spesso sui suoi cari amici. continua

Sinistra (?) Ecologia (poca) e Libertà (pure troppa)

Non penserete che intenda occuparmi del movimento guidato dallo zeppolato di Terlizzi, vero? Nemmeno per sbaglio me ne occuperei ora, c’è tempo per le sorprese che ci aspettano nei prossimi mesi, perchè ci sarà da ridere, o piangere. Come al solito il riferimento è al Tossicodipendente (il Fatto Quotidiano) e alle curiose cose che si scoprono leggendo qua e là. continua

Fritto misto all’ italiana

Clemente Pastella, noto imprenditore irpino, titolare di alcune friggitorie, mi invia una serie di notiziole che volentieri pubblico. Si va da rating a nomen omen, passando per Grillo e il debito pubblico: un bel fritto misto, assai gustoso per una fresca domenica di gennaio. Aggiornato dopo la pubblicazione. Nuovi link al termine del post. continua

Mani anonime in Wikipedia

Parecchio tempo fa andai a leggere che definizione dava Wikipedia della Deontologia e, nel paragrafo della deontologia professionale, si ricordavano alcuni fatti relativi al metodo giornalistico dell’ abduzione in riferimento ad essa. Fin qui niente di strano, direte voi. Infatti è dopo che viene il bello, anche se poi non è proprio bello bello. Aggiornato dopo la pubblicazione. L’ aggiornamento è in fondo al post. continua

Il Barbatrucco

Definire Gianni Barbacetto giornalista è possibile nella misura in cui si può definire tale una discreta parte dei suoi colleghi provvisti di regolare tesserino. Quindi nella congrega può starci pure lui a buon diritto, basta sapere con chi si ha a che fare. continua