Influencer di stagione – di Detestor

Anche se l’ apparato si organizza coi vaccini, qualche virus sfugge sempre, è nella legge dei grandi numeri. Se poi si chiama Detestor, allora è davvero difficile fermarlo, e prima o poi qualcuno si accorge dell’ effetto che fa.

Molti di voi ricorderanno la mia denuncia della censura nel sito online del Fatto Quotidiano. In diversi mi avete aiutato a raccogliere evidenze e a pubblicizzare il
lavoro sul Fatto e su molte altre testate e blog. Beh, pare che qualcun’ altro se ne sia accorto.

https://i1.wp.com/suduepiedi.net/wp-content/uploads/covergrillo1.jpgGuliano Santoro, giornalista di Micromega, nel suo nuovo libro “Un grillo qualunque” ha citato l’ indagine web che trovate sul mio blog.  Nel capitolo “Sciami e vespe“, in una pagina Santoro riassume il mio lavoro mettendo anche il link al sito, riconoscendomi la paternità e riportando intere frasi. Devo dire che è tutto sintetizzato abbastanza bene, a parte la connivenza della redazione del Fatto con influencer e moderatori.

Se questa evidenza del collegamento fra i-Side e Fatto Quotidiano è già un buon segnale, visto che proviene da un giornalista che scrive su Micromega, più inquietante invece risulta aver cassato la connivenza redazione – influencer, perchè alla luce del fatto che li ho smascherati, vogliamo forse credere che la redazione e il direttore Peter Gomez, che erano al corrente del problema come ho documentato nel mio sito, abbiano attivato la premoderazione il 7 Maggio per caso? Mi sembra una coincidenza troppo fortuita.

Resta da scoprire se le policy di moderazione (quelle vere, quelle che non si mettono in pubblico perchè imbarazzanti) sono di derivazione casaleggese o della redazione del Fatto, anche se sarebbe comunque difficile apprezzarne la provenienza, visto che ormai sono un tutt’ uno. 

Cliccate per ingrandire

Cliccate per ingrandire

Che altro dire? Certo, Santoro prende senza chiedere a nessuno. E’ vero che non c’è un contatto email sulla mia pagina, ma come avrete notato, se mi si vuole contattare si sa dove cercarmi, e qualcuno più corretto di lui l’ha fatto. Certo, il focus viene spostato dalla censura delle opinioni sul Fatto (pure citata) all’attività di dirottamento delle discussioni
ad opera grillina, che è comunque un aspetto non certo irrilevante, anzi, forse di maggior portata politica.

Nonostante tutto ciò, penso sia un grande risultato, perchè dimostra che, contrariamente alle apparenze, uscire sul mainstream mediatico si può. Certo, richiede sforzo, sacrificio, costanza nella diffusione sui canali web, e probabilmente anche un po’ di culo, ma è possibile. E questa volta, ce l’abbiamo fatta.

Ringrazio quindi tutti quanti voi per l’impegno che avete messo per raggiungere quest’ ottimo risultato, ma sopratutto mi preme dirvi questo: abbiamo oggi la prova che il nostro lavoro quotidiano di smascheramento delle balle mediatiche degli imbratta carta non è inutile, per cui non stancatevi e continuate così.

Forse, nel nostro piccolo, possiamo rendere la stampa italiana un po’ meno torbida di quello che è.

Advertisements

301 thoughts on “Influencer di stagione – di Detestor

  1. Ciao,
    leggo solo ora questo tuo post.
    Grazie per avermi citato.
    Volevo solo chiarire che non ho trattato l’altra parte di cui parli, quella relativa al Fatto Quotidiano, perché sarei andato off topic rispetto ai temi del volume (che si occupa, come è evidente fin dal titolo, di Grillo e del Movimento 5 Stelle), avrei solo aggiunto altra carne al fuoco e soprattutto sarebbe stata una digressione rispetto alla narrazione che ho cercato di costruire.
    Giuliano Santoro

  2. Ciao,
    leggo solo ora questo tuo post.
    Grazie per avermi citato.
    Volevo solo chiarire che non ho trattato l’altra parte di cui parli, quella relativa al Fatto Quotidiano, perché sarei andato off topic rispetto ai temi del volume (che si occupa, come è evidente fin dal titolo, di Grillo e del Movimento 5 Stelle), avrei solo aggiunto altra carne al fuoco e soprattutto sarebbe stata una digressione rispetto alla narrazione che ho cercato di costruire.
    Giuliano Santoro

    • Salve Santoro, è un piacere leggerla qui nel blog.
      Peccato che la sera della presentazione del suo libro a Bologna la signora in prima fila abbia interrotto la sua risposta alla mia domanda.
      Potrebbe farci sapere qui che cosa ne ha ricavato dall’ indagine di Detestor, dal punto di vista dell’ importanza degli influencer (in palese accordo con i moderatori) nel pilotare le discussioni agli articoli.

    • Mi associo alla domanda di Renzo. Che ne pensa della dimostrazione della manipolazione dei commenti da parte della moderazione del Fatto? Le pare un atteggiamanto normale?

  3. UN giornalista puo piacerti o no ,spesso anche loro sono soggetti ad alti e bassi,esempio ALDO GRASSO lo leggo non spesso ma oggi nel suo articolo su INGROIA il periodo finale dell’articolo mi ha entusiasmato per la lucidita e senza forzature a mettere ingroia al suo vero posto.
    ………. LA debolezza del magistrato non lo rendono piu umano,MA soltanto piu simile a un cittadino AL DI SOTTO di ogni sospetto

  4. Riflessione – mi riferisco all’articolo pubblicato ieri sul noto sito, dall’ex magistrato Tinti,che, prendendo pretesto dalla grazia concessa da Napolitano a Sallusti, non perde l’occasione per tornare sull’argomento delle famose telefonate con Mancino, per attaccare il Presidente.
    Già altri amici hanno, qui,
    stigmatizzato il fatto che questo signore affermi, in modo preoccupante, che, ” se riuscisse a mettere le mani” sul testo delle telefonate le pubblicherebbe, con “adeguati commenti “-
    MI chiedo quale sventurato Paese sia il nostro, nel quale, un ex magistrato, si esprima, così,
    in merito a documenti secretati secondo, una sentenza della Corte Costituzionale, ma soprattutto come pensi di entrarne in possesso.
    Altrettanto preoccupante è la mole di prevedibili commenti di assenso a questo articolo, dai soliti
    denigratori del Presidente, che non perdono occasione per esibirsi nella solita litania di contumelie
    verso il Capo dello Stato – Ogni articolo che riguarda Napolitano è corredato da questo letamaio
    di commenti offensivi, che non sono altro che la conseguenza della miserevole campagna orchestrata da quel giornale. p.s. a proposito della grazia a Sallusti, cosa dirà lo scarsocrinito vice-direttore Trav..che, al momento della condanna, levò un grido di dolore a difesa del direttore de Il Giornale, a tutela di una malintesa violata libertà di stampa e di pensiero ? lo dico in ragione del fatto che, questa grazia, sia opera del Presidente, tanto aborrito (eufemismo) dal suddetto vice-direttore.

  5. Nel suo articolo odierno, il buon Tinti attacca Napolitano per la concessione della grazia a Sallusti, fecendo, tra le altre cose, riferimento ad un comunicato del Quirinale datato 12 gennaio 2008 in cui Napolitano afferma che “La grazia, qualora applicata a breve distanza dalla sentenza definitiva di condanna assumerebbe il significato di una valutazione di merito opposta a quella del magistrato, configurando un ulteriore grado di giudizio che non esiste nell’ ordinamento e determinando un evidente pericolo di conflitto di fatto tra poteri”.
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/12/22/caso-sallusti-sulla-costituzione-idee-confuse-al-quirinale/453370/

    Siccome sono come San Tommaso faccio una ricerchina in rete e trovo che questo è l’esatto contenuto di una lettera scritta da Scalfaro agli allora presidenti di Camera e Senato per spiegare perchè non volesse concedere la Grazia a Pietrostefani. Errore, svista o tentativo di fregare il lettore?
    http://it.wikipedia.org/wiki/Giorgio_Pietrostefani

    • Beh, il comunicato del Quirinale datato 12 gennaio 2008 esiste ed in quel comunicato, in riferimento al caso Contrada, Napolitano fece sua la presa di posizione che Scalfaro aveva assunto in riferimento al caso Sofri.

      Diciamo che Tinti poteva essere più preciso ma non ha fatto un errore 🙂

  6. Dai numerosi commenti inviati al noto sito dai fedelissimi di Beppone G. si può tratteggiare elenco delle principali tipologie di questi postatori:
    1- i DRASTICI – non accettano contraddittorio – chiudono sempre i commenti con…PUNTO !!!!
    2- i RISVEGLIATORI – scuotono le coscienze dei dubbiosi con lo stentoreo……SVEGLIAAA !!!
    3- i SOGNATORI – quelli che:…” i nostri ragazzi in Parlamento cambieranno l’Italia…”
    4- i BOCCALONI – quelli che: ..”..Beppe si sacrifica per il bene del Paese senza tornaconto.”
    5- i TRAINATI – quelli senza idee che si agganciano ad altri commenti e scrivono : QUOTO !
    6- I MIMETICI. i berluschini occulti che dicono: tra PD e PDL, meglio PDL
    7- gli OXFORDIANI – quelli che dispensano pernacchie, rutti, insulti e vaffa.. a tutti
    8- i SINTETICI – quelli che si limitano a: grande Beppe !!!- w il M5S !!!
    9- i PAPPAGALLI – ripetono il mantra del capo ” ci vediamo in Parlamento, sarà un piacere…”
    e, per finire
    10- I BABBEI – quelli che sono ancora convinti che il nostro impagabile -Marco 5 stelle- sia un
    adoratore fervente dei “divini” BeppeGril e MarcoTrav
    saluti a tutti gli amici del blog 🙂

    • Caro Tinti, la sua chiosa è interessante dal punto di vista giornalistico. Lei scrive “Le preannuncio fin da ora che, se riuscirò a mettere le mani sul testo delle sue telefonate con Mancino, le pubblicherò con adeguati commenti.”

      La frase “se riuscirò a mettere le mani sul testo” contempla una possibilità effettiva, sia pur remota, di accedere a documenti secretati che la Corte Costituzionale ha ordinato di distruggere, oppure l’ho capita male io?

      Considerando l’ipotesi di un Tinti che va a trafugare i documenti alla Procura di Palermo come altamente improbabile, quali sono le altre possibilità per attingere a quei documenti, se non sono mai usciti dalla Procura?

      • Esatto è il ricatto di un ex giudice che è assurdo. Conta che questo ha detto che i magistrati contro Tortora non avevano colpa hahaha

        • Riporto come al solito Paolo Laires:
          Vedo che Tinti, per l’ennesima volta, ha le idee un po’ confuse. Ovviamente c’è una notevole differenza fra esprimere una opinione (anche assurda, disdicevole, ripugnante, indecorosa, orripilante…) e commettere un reato. Il blogger americano non è stato condannato per aver espresso opinioni, ma per aver pubblicato foto rubate, o comunque acquisite illegalmente. Comunque non occorre andare negli USA: qualche settimana fa, nella vicina e democratica Francia, una rivista è stata condannata per aver pubblicato le foto di Kate Middleton in topless, e il fotografo non è stato condannato solo perchè la direttrice del settimanale si è appellata alla segretezza delle fonti, e non ne ha fatto il nome. Il problema è che negli USA le leggi si fanno rispettare, qui da noi no, grazie anche a magistrati strabici. Comunque se davvero Tinti mi farà leggere le conversazioni fra Napolitano e Mancino, sarò molto contento: informazione per me, ricettazione per lui, violazione del segreto d’ufficio per la procura di Palermo, e scommetto che stavolta non resteranno tutti con le mani in mano, e non faranno finta di girarsi dall’altra parte per non vedere. Auguri, Tinti.

      • Arlacchi ha solo ricorricordato ai Pm palermitani come dovrebbe essere condotta un’indagie: proprio come facevano quelli che Ingroia e i suoi colleghi definiscono i loro “maestri”.
        Il problema deve essere stato che, mentre i maestri insegnavano, gli alunni sono stati disattenti.

        • Carlino,
          le osservazioni di Arlacchi sono piuttosto superficiali (la cosa mi stupisce non poco visto che Arlacchi non è certo l’ultimo arrivato ) e poi c’è il solito problema : i “negazionisti” si limitano a criticare e negare le ipotesi della Procura di PA ma poi non ci spiegano quello che, secondo loro, è davvero accaduto nel biennio maledetto.

          • Qualche svarione Arlacchi lo prende, è leggermente di parte.
            Io, negazionista, una mia teoria me la sono costruita, ma non ho ancora inserito le stragi del 93. Forse nei prossimi giorni ne scriverò.

            Quello che sta succedendo oggi è questo: Berlusconi è finito, la sinistra ha vinto la guerra e sta cercando di mettere in soffitta i battaglioni-procura. Quelli non ci stanno ad andare in pensione, qualcosa si devono inventare. Una nuova guerra contro la sinistra, un ingresso in politica, altro, vedremo.

      • Dopo l’accreditamento del Ciancimino jr si arriva pure a ventilare la voglia di verità di Provenzano. E’ troppo… questro è davvero troppo… E come nella miglior tradizione italiana se è in coma forse forse significa c’è lo zampino dei Servizi.
        Msud non ti vergogni a difendere sti cazzari?

          • Ti devi basare su prove e riscontri probatori. Il collega di Borsellino lo ha tradito quindi un MAGISTRATO incomincia a partire da questo lo ha detto lui. Poi se ti vuoi fare pippe mentali su forse, io so e altre cazzate allucinanti allora la trattativa l’hanno fatta gli alieni e io sono superman. Ne puoi creare mille di balle e farci anche libri e vendere come i nostri untori della verità.

            Cmq dovresti già pensare che chi portava avanti questo processo sulla Trattativa erano degli incapaci e anche politicizzati. Ciancimino Jr, Scarantino e ora la candidatura del barbetta sei d’accordo o ancora vuoi difenderli come il diffamatore Travaglio?

          • Vedi Robgore, io non difendo proprio nessuno, a me interessa solo la Verità e quindi, per principio, sono portato a valutare tutto senza pregiudizi, a fare domande, a formulare ipotesi. Quando si tratta di vicende di mafia, anche le ipotesi più azzardate possono avere un aggancio con la realtà. 🙂

            P.S. Mi sembra di aver già detto in altri commenti (che forse ti sono sfuggiti) che non sono un “trattativista” in senso stretto e che sono contrario alla “discesa in campo” di Ingroia.

  7. RENZO C pero i tuoi “amici” del PACCO Q… hanno una bella faccia di paraculi ,dopo avermi “eliminato” mi mandano gli auguri di natale,tra l’altro riconoscendo il periodo critico della stampa in questo periodo mi propongono in via eccezzionale come regalo(sic)4 mesi di ABBONAMENTO al loro giornale 49,99 euro ma il finale é tutto il loro programma cioé “” ricevera notizie da un giornale SENZA CENSURA””””
    a te gli auguri e compagnia le faccio domani (oggi sono incasinato con la SCIURA padrona per gli acquisti)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s