Prego, dottore!

Se volete approfondire veramente la vicenda dei papelli di Ciancimino padre e figlio e delle bugie che Travaglio racconta in proposito, questo libro di Enrico Tagliaferro, aka Enrix, aka il Segugio, è fondamentale. Adesso è anche gratis, mi sembra un’ occasione imperdibile. Aggiornato dopo la pubblicazione.

E’ difficile per chiunque, anche i meno interessati alla faccenda, non essersi imbattuti nei millemila articoli, libri, dvd, esternazioni, passaparola e chi più ne ha più ne metta, di Travaglio sul tema: ha frantumato le palle (se mi si passa il francesismo) per anni su questi stracci di carta, perchè tali sono, prodotti e consegnati (ad arte?) a rate alla Procura di Palermo dall’ uomo che ci avrebbe svelato tutti i segreti della prima, seconda e forse anche la terza repubblica: Massimo Ciancimino.

Cliccate sul libro per scaricarlo sul vostro pc in formato pdf

Questo libro li analizza ad uno ad uno, con una pazienza certosina e parola per parola, rivelando come, manine furbette, abbiano tagliuzzato, spostato parole da un papello ad un altro, usando talvolta forbici, altre volte programmi di computer, e tante, tantissime fotocopie.

E’ dalle osservazioni di questo libro che il Generale Mori ha prodotto una presentazione video che ha poi utilizzato nelle sue dichiarazioni spontanee nel processo che lo vede imputato a Palermo. Questo solo fatto dovrebbe essere sufficiente a sottolineare la validità del lavoro di Enrico, ma non intendo anticiparvi altro, spero lo leggerete con la curiosità di scoprire come il giornalista con la schiena dritta utilizzi ciò che gli fa comodo per i suoi fini (forse meramente economici) e ometta tutto ciò che invece dimostra l’ esatto opposto.

In un altro post inserirò i documenti che sono citati, ovvero le trascrizioni degli interrogatori (sono giurati, non chiacchiere da bar) di Massimo Ciancimino e la presentazione video del Gen. Mori, video che forse avete già visto. Gli interrogatori, che lasciano a bocca aperta in più di una occasione, vanno dal giugno 2008 al dicembre 2009 e sono i soli che ho a disposizione: se qualcuno dispone di altre trascrizioni successive e me le vuole inviare, sarò felice di inserirle nel prossimo post assieme alle altre.

Ci sono però delle note negative nella storia di questo libro: vi pare mai possibile che un cittadino qualsiasi, un blogger libero e indipendente, debba farsi carico di un lavoro che spetterebbe alla magistratura? E’ normale che per documenti così importanti, documenti di cui tutta la stampa nazionale si è interessata, creando un polverone incredibile, si debbano attendere anni per avere alcuni primi riscontri di periti della scientifica che confermano quanto Enrico aveva già scritto nel suo blog e poi raccolto in questo libro?

Se vi sembra normale, allora abbiamo il Paese che ci meritiamo. Se invece è anche per voi una faccenda vergognosa, allora non so cosa dirvi, non ho alcuna soluzione a portata di mano.

Provo solo schifo.

Aggiornamento: Enrico ha estrapolato dai verbali di interrogatorio di Ciancimino alcune perle di rara bellezza. Eccole in anteprima solo per noi.

Intanto, in anteprima per il tuo blog, ti anticipo alcune perle dei verbali di Caltanissetta:

“Ribadisco di non conoscere il vero nome del Sig. Franco/Carlo” (Massimo Ciancimino/Procura di Caltanissetta – verbale del 19 maggio 2010)

“Vedo una persona che ha la stessa capigliatura del Sig. Franco. Preciso, comunque, che con sicurezza non è Carlo/Franco” (verbale del 9 aprile 2010)

“I capelli di Carlo/Franco, erano meno gonfi di fianco.” (verbale del 24 maggio 2010)

“Il sig. Carlo/Franco, in realtà, è più alto di Bruno Vespa.” (verbale del 24 maggio 2010).

Advertisements

62 thoughts on “Prego, dottore!

  1. PER UN PUGNO DI VOTI
    la farsa di TOULUSA é finita come copione ,sparati 2500 colpi da arma da fuoco in un appartamento di 25 metri quadri (i giornali italiani anno bisogno di traduttori) perche polizziotti feriti 1 ad un piede,2°scioccato(perche??) terzo non ricoverato i capi stanno litigando perche ognuno racconta una versione. voi avete il FATTO ma qui c’é buio pesto SARCKOZY viene di dichiarare all’istante :chi critichera e condannera la polizia sara giudicato da un tribunale penale.
    EGALITE &fraternite (la liberta l’anno arrestata)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s