Ridiamoci su

Mi capita spesso di vedere il lato comico delle cose in cui mi imbatto, di sicuro è un mio limite o magari è la devianza da asino che mi condiziona, forse dovrei occuparmene seriamente, ma che ci posso fare? Asini si nasce e io, modestamente, lo nacqui (devo scrivere cit.?).

Comunicare è importante

L’ assessore allo sporto di Montelepre, Pippo Di Maria, lo sa benissimo e ci tiene a farlo sapere ai suoi concittadini. Purtroppo però per capire questo suo intervento è necessario un decoder di nuova generazione, talmente nuova che non l’ hanno ancora inventato. Ho il solo rammarico di non disporre del foglio che legge, sono certo sia un reperto di immenso valore storico letterario.

Il blitz di Mario Monti

L’ intervento di Monti in commissione Industria al Senato sul tema dell’ IMU al Vaticano è stato talmente fulmineo che ha colto impreparato qualcuno: andate al minuto 24 di questo video e vi accorgerete che è stato davvero un blitz nella seduta di gabinetto.

La durissima settimana della moda di Milano

Di moda non ne capisco un bel niente, anzi, sul tema sono di un’ ignoranza fuori dal comune, anche se nonostante ciò ho un mio personale stile d’abbigliamento che potrei definire esoterico, in quanto è a metà strada fra il Mago Otelma e il Mago Oronzo.

Sui telegiornali non potevano mancare i servizi sulla settimana della moda di Milano, argomento che come potete immaginare mi interessa tantissimo. L’ unico motivo per non cambiare canale è che almeno si vedono delle belle ragazze, le modelle, appunto. Ma povere ragazze, hanno delle facce sempre così tristi o incazzate, dev’essere un lavoro infernale, peggio delle presse alla FIAT o andare in miniera.

Magari devono avere quell’ espressione perchè glielo dicono, ma non è perchè hanno addosso dei vestiti dai colori e tagli improbabili, robe che, a parte le passerelle, non si vedono spesso in giro per strada? Bohh, certo che io di moda non ne capisco proprio niente.

 

Minchia come sono fico!

Leggevo un recente articolo di Telese, nel quale viene citato un vecchio articolo di Andrea Scanzi, uno che non se la tira mai… cioè, quasi mai… anzi, sempre. Non scrive male lo Scanzi, solo che non riesce a contenersi e nel bel mezzo dell’ articolo, quando ha già dato sfoggio del suo ego smisurato, tranciando giudizi e critiche a destra e a manca, sbrodola la frase ad effetto, quella che in altre parole equivale a dire ce l’ ho più lungo io. D’ altronde lui può scrivere di tutto, lo chiarisce anche nelle note biografiche: “Scrivo di tutto, perché sono figo.” Se lo dice lui, dovremo credergli. Ecco la parte del suo articolo che mi ha fatto sbellicare: “…notizia avvincente, non meno di una prolusione sulla psoriasi.”

Scrivere “un trattato sulle emorroidi” sarebbe stato più chiaro ed otteneva lo stesso risultato, ma di sicuro non era così avvincente come prolusione e psoriasi: a Scanzi, ma scrivi come magni!

Advertisements

34 thoughts on “Ridiamoci su

  1. Oggi é riapparsa la Cosenza…….per carita’ la pubblicità del Pd é ancora una volta pessima, ma leggendo la critica dell’esimia mi domando se cattedra di semiotica significhi cattedra di banalità….. e lei dice che per si é fatta pure desiderare per scrivere due scemenze!
    E (quasi) tutti gli uligani prendono il là per il solito ritornello di caxxxate

  2. nuovo acquisto del fatto quotidiano: franco battiato e il suo blog.
    premetto che ho molto amato battiato sin dai tempi dell’era del cinghiale bianco e lo considero tuttora uno dei miei artisti italiani preferiti di sempre, ma una cosa è il battiato musicista, un’altra il battiato dispensatore di saggezza. e in questo lo reputo una copia di celentano, l’ho pure scritto nel blog neoacquisto del fatto, sempre che non censurino! non critico la cosa, anzi penso che abbiano fatto bene, in un periodo di vacche magre, diversificare e cercare qualcosa per tenere desto l’interesse è senz’altro da elogiare. l’importante è che la smettano di sentirsi i migliori, sono tutto sommato un esercizio commerciale e devono fare cassa, tutto qui.
    http://calcydros.wordpress.com/

  3. §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§ LESA MAESTA §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
    il signor TAVOLAZZI non ha capito nulla della MASSONERIA esiste un gran maestro(GRILLO) e si deve obbedire non si possono prendere iniziative democratiche che possono ledere sua altezza serenissima grillo.
    peccato che la frittata del PD oscuri la notizia ma sara interessante sentire i grillini se hanno ancora qualche cosa nella testa dopo gli imigrati ora le EPURAZIONI

  4. Anche scrivere “Travaglio sei il migliore”, “Gomez sei tutti noi”, “Siete i migliori continuate così” è OT, ma non ho mai visto cancellare tali commenti.
    Per non parlare del messaggi ripetuti più di una volta, delle offese, etc etc…

  5. GIOVANNI forse non voglio sembrarti anti SUD perché ho lavorato per ditte in sicilia e i miei amici oggi sono in maggioranza calabresi. ma da uno come lei parlare di buttare i soldi nel cesso mi puzza molto .
    quando se ricordi bene abbiamo inondato il sud con centinaia di miliardi(lire) forse ti fara venire qualche ricordo “LA CASSA DEL MEZZOGIORNO”se non sono stati buttati nel cesso quelli speriamo perche non c’é miglior concime ecologico che il “pozzo nero” se cio fosse oggi sarebbe la terra piu feconda d’italia invece………..

  6. Ciao, lo so che quello che dirò è una cosa ormai ovvia ma… ho salvato un paio di screen ove mostrano la censura di un commento e vorrei postarlo, ma non saprei dove è più attinente per farlo.
    Il fatto è avvenuto qui: http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/03/convegno-rimini-grillo-tuona-siete-come-vecchia-partitocrazia/195349/

    e, tra vari commentatori, mi è piaciuto molto un commento che però, tempo di fare uno screen per salvarmelo, è subito andato perduto 😦
    Ho letto nelle info del tuo blog i programmi per caricare le foto e fin qui tutto bene… per ora lo posto qui poi in futuro magari mi dirai dove è meglio farlo, ok ?

    Prima: http://imageshack.us/f/263/immaginepyy.png/

    Dopo: http://imageshack.us/photo/my-images/710/immagine2va.png/

    Speriamo si veda bene.

    Saluti 🙂

    • Ciao, ci sono diversi modi per inserire un’ immagine.
      – puoi cliccare sul pulsante “img” e mettere il link nel popup e un nome che vuoi, ma queste che hai mandato su imageshack non funzionano.
      – puoi prendere il link che mettono a disposizione col nome HTML e inserirlo nel commento con in copia/incolla: allora le vedi come queste qui sotto, un filino grandine 😀
      Avevo messo un link ad una guida di Paint, perchè se salvi solo il riquadro che interessa (il bordo sinistro non “dice” molto, così come la faccia di quello a destra e così come anche il desktop del tuo pc) il testo nell’ immagine si legge meglio.

      Il link che ho usato in questo commento lo trovi nella pagina di imageshack, a destra, nel riquadro “inserisci questa immagine”: prendi quello HTML
      Dopo ti appare così:

      Uploaded with ImageShack.us

      Uploaded with ImageShack.us

      p.s. hai fatto benissimo a salvare il commento di Marco!
      mi piacerebbe però estenderlo con tante altre dichiarazioni dei soggettoni, quelle dette da palchi privilegiati agli uligani adulanti, e magari non solo le loro, anche quelle di altri.
      ad esempio il mitico Pierferdinando che ha già messo ben 3 mani sul fuoco, record imbattibile 😀
      escluderei il banana: ne dice troppe, servirebbe un libro, poi sono inutili, tanto il giorno dopo le smentisce sempre, è un paraculide colossale.
      i suoi sodali dicono che “fa dei test”… sì, dei test de cazz 😀

      • Grazie delle info, terrò a mente. Ora quindi sei riuscito ad aggiustare tu il discorso e si vedono le immagini o ancora no ? Lo chiedo perchè io le sto vedendo nella tua risposta a me. A volte è capitato che io vedessi immagini e tutti gli altri no..
        Presumo che se sai il nome del commentatore.. che sei riuscito a combinare qualcosa 🙂
        Comunque, è sconcertante vedere il come la metodologia nel “moderare” i commenti, sia la stessa e identica di quella che ci stava nel blog di grillo qualche anno fa, quando lo frequentavo.

        • Ho solo preso il link HTML e l’ho incollato nel testo del commento: le dovrebbero veder tutti le immagini.
          Marco Demmini lo conosco dai tempi di Voglioscendere, l’ ex-blog di Travaglio-Gomez-Corrias, e poi ha scritto alcuni commenti anche qui.

          Non ha senso censurare frasi dette e riportate, è un modo di fare da cretini, tanto le hanno dette comunque, cercano solo di farle dimenticare.

          Però Demmini ha sbagliato con la biowashball, funziona!
          E’ un segreto che sappiamo in pochizzzzimi: ogni tanto bisogna collegarla al tubo tucker, dopo lava che è una meraviglia!

          😀

    • Cioè ma scusa…. aprono un thread con “convegno M5S rimini” etc….

      E questo apre il suo .txt sul desktop perchhè è un frustrato, copia ed incolla le solite tiritere su travaglio e grillo, e te lo vai anche a salvare?
      1) Io penso che si sappiano a memoria, se perdi l’immagine chiamami te le cito io…
      2) Vere o false che siano le cose che dicono travaglio e grillo in quell’elenco, la
      domanda è: MA CHE C’ENTRAVANO CON L’ARGOMENTO?
      Siete sicuri che siano state censurate perchè si parlava di alcuni personaggi e NON PERCHE’ NON C’ENTRAVANO NA MAZZA?

      No tipo, dimmi un pò cosa c’incastra il M5S di rimini con la biowashball…. O cosa mi comporta la relazione “travaglio nel 2005 ha scritto…” con il raduno di rimini del M5S…

      Io ho fatto diversi anni il mod di un forum, e quelli che facevano così erano soggetti da ban non perchè scrivevano vero o falso, ma perchè lo facevano fuori contesto con l’ovvio scopo di infamare chi non gli andava a genio.

      Ps.: vediamo se mi censurate il commento 🙂 .

      • Figurati se proprio io censuro 😀

        Se vuoi dire che il commento era OT, che significa non pertinente al tema, hai perfettamente ragione.
        Però, allo stesso modo, dovresti chiederti come mai una marea di altri commenti OT non vengano censurati e così repentinamente: hai una qualche spiegazione?

        Tu le frasi citate le ricordi e pensi che si sappiano a memoria, ma non ne sei altrettanto sicuro che ciò valga per tutti, infatti lo pensi soltanto.

        Infine dovresti chiarire cosa c’è di infamante nel riportare dichiarazioni fatte: non ti ricordi forse che è lo stesso metodo che usano Grillo e Travaglio (ma non solo loro) quando scrivono o parlano di qualcuno? Il famoso archivio di Travaglio a cosa serve? Il dolore è che chi di archivio ferisce, di archivio subisce.

        Mi aspetto che risponderai sine dubio a queste domande, perchè se hai fatto il mod di un forum per anni avrai argomenti a supporto delle tesi che proponi.

        La mia spiegazione, molto più semplice, sai com’è, ho evidenti limiti, è che ricordare le baggianate dette negli anni dai soggettoni in questione non è cosa apprezzata, risulta un tantino fastidiosa 😉

        Ciao

        p.s. ringrazio per il plurale maiestatis, ma ahimè sono solo io il colpevole del blog

  7. GIOVANNI sei veramente speciale in un post dici di non sapere nulla della TAV poi spari dei rapporti che alla fine ho un po letto non vanno al sodo,cioé il problema principale che la valle vuol vivere sul passaggio dei TIR e vetture per ristoranti e negozi percio se ne fregano della salute degli abitanti ,ognuno tira l’acqua al suo mulino .

    • Claudio, dove mai avrai letto che io ho dichiarato di non saper nulla del problema TAV?
      Ho chiesto semplicmente a zuppermanbis se l’opera si dovesse fare o no!
      E poi, cfaro Claudio, penso di aver espresso con chiarezza la mia posizione. Ho detto che se si realizzasse una tale opera sarebbe come buttare soldi nel cesso! Eccetera…
      Ciao
      E non accusare gli innocenti!
      Sei un simpaticone.

  8. Caro zuppermanbis,
    sinceramente del professore mi ha lasciato sconcertato il suo modo di argomentare. Decisamente il suo è soprattutto un articolo scritto male. E questa cosa non è secondaria per uno che insegna all’università e che quasi sicuramente è anche interpellato per relazionare su questioni tecniche complesse.
    Detto ciò, però, io sono dell’avviso che certe decisioni non possano essere prese a cuor leggero, specie quando ne va della vita di milioni di cittadini.
    Un’opera faraonica come la TAV è semplicemente inutile e antieconomica, per la semplice ragione che l’attuale linea esistente tra Francia e Italia è sottoutilizzata, anche a causa del drastico calo del trasporto merci che la stessa linea sconta.
    Di fronte all’immane dissesto idrogeologico che stringe l’Italia, la scelta più assennata che i nostri soloni del governo potrebbero fare è quella di mettere in sicurezza il nostro territorio. Anziché buttare 20 miliardi nel cesso per la TAV, pensino i nostri tecnici del cavolo a investire in opere pubbliche utili per tutti, in modo tale da avviare anche un processo di crescita economica.
    Ti segnalo un documento molto istruttivo a proposito del problema TAV:
    http://www.asud.net/images/doc/tavita.pdf
    Ciao

  9. TAV francese
    Premetto che attualmente la valle di CHAMBERY é soffocata dal passaggio dei TIR e la popolazione ha bloccato diverse volte la strada,(possibile che questo sia una noia solo per gli abitanti francesi ,e gli ecologisti italiani sul passaggio dei TIR in italia vanno bene,,concimano le nostre valli??)
    ATTUALMENTE in francia (zona lyon-chambery) c’é un’inchiesta publica (5gennaio/19 marzo)
    sul modo dei lavori tra LYON/-SAINT JEAN DE MAURIENNE (poi prosegue per TORINO) che attraversa 71 comuni di cui 43 all’aria aperta saranno eseguite due linee una trasporto viaggiatori una trasporto merce poi una linea AVRESSIEUX /saint yean… che diventera una autostrada ferroviaria di trasporto di grandi dimensioni.
    il problema si posa su chambery che vorrebbe subito la linea lyon/chambery per ridare alla valle quel piacere di viverci che secondo il loro dire oggi é un inferno dal ‘enorme passaggio di TIR.
    IO non sono ne pro ne contro non conoscendo a fondo il problema futuristico ma sono sicuro di una cosa ,che gli svizzeri con il traforo del SAN GOTTARDO anno dimezzato il passaggio dei TIR sul loro territorio e da dati certi del 2009 il trosporto di merce per ferrovia ha sorpassato di gran lunga quello dei TIR.

  10. Ciao Renzo.
    Io oggi non ho molto da ridere.
    L’isteria pro tav ha colpito, come era logico attendersi, il nostro sito preferito.
    Il post in questione, divertente nella sua follia è questo:
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/01/sicurezza-cantieri-passiamo-sopra/194679/
    Ho commentato in maniera forse un pochino pungente, spiegando al professorone di ingegneria che evidentemente non capiva una mazza di diritto e gli ho anche spiegato che poteva farsi spiegare il concetto giuridico del nesso di causa da uno studente al secondo anno di giurisprudenza e, poi, di rettificare le bufale rifilate agli ignari lettori del FQ.
    Il mio commento è sparito nel giro di un paio d’ore. Lesa maestà accademica, I suppose.
    Il punto è che scorrendo i commenti a quel post e all’altra perla
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/01/pecorella-per-giudicare-va-analizzato-il-contesto/194787/#comment-453387937
    di evidente derivazione vaticana, ho notato che i commenti censurati sono solo quelli che criticano argomentando. Quelli di insulti in stile Libero o Il Giornale vengono astutamente mantenuti, all’evidente scopo di evidenziare la mancanza di argomenti di chi non la pensa come loro e l’inciviltà del dissenso. In questo modo, i già esagitati fans di Travaglio & C. non potranno che aumentare il loro già parossistico tifo per i loro beniamini, portando contemporaneamente il FQ alla rovina.

    • Ciao!
      Non sono in grado di avere un parere sulla TAV, non ho mai approfondito la faccenda, e non perchè mi ritenga estraneo, ma perchè è difficile poter seguire tutto, come invece vorrei.
      Mi sembra che si stia strumentalizzando la faccenda per finalità diverse, forse c’è chi cavalca il malcontento, anche perchè una galleria non può essere il primo problema italiano.
      In effetti posso dire che sono un “Bohh TAV”, nel senso che non ho ancora capito come stiano davvero le cose.

      Cambiando argomento, passando alla cronaca spicciola, sul Corriere ho visto che ieri sera c’è stato uno scazzo Bersani/Travaglio piuttosto acceso mi sembra sulla “morale”, e adesso sul sito del FQ c’è un messaggio da scompisciarsi: [Per problemi tecnici da ieri sera non siamo in grado di aggiornare il sito]
      Maddaiii, nel 2012 ancora con dei problemi del genere su un sito? Che poi è solo un wordpress moddato! Che approssimativi…

    • Scusami zuppermanbis, vorrei capire esattamente su cosa basi la tua critica nei confronti del professore. Lui dice che se quello fosse stato un cantiere, molto difficilmente sarebbe potuto accadere quello che è accaduto. Infatti tra le altre cose avrebbero dovuto prendere le misure più idonee per evitare che i fili di alta tensione potessero danneggiare la gente.
      Il mio non vuol’essere un appunto polemico, credimi, quindi non mi dispiacerebbe se tu mi chiarissi meglio il tuo punto di vista.
      E poi, come la pensi su quest’opera? Si deve o non si deve fare?
      Ciao

      • Ciao Giovanni.
        Il professore si arrampica sui vetri (non so quanto in malafede,ma non è questo il punto) e sostiene una marea di mostruosità giuridiche, richiamando normativa a sproposito rispetto all’incidente occorso al povero Abbà.
        In particolare, è falso che la normativa antinfortunistica imponga di staccare l’alta tensione quando operano macchine movimento terra, omeglio: è verissimo quando ci sono cavi interrati o allacciamenti alla rete principale.
        Abbà è rimasto folgorato arrampicandosi su un traliccio che, ovviamente, non poteva che essere in tensione, non essendo un impianto di cantiere, ma appartenendo a una linea principale.
        Altra inaccettabile forzatura è che Abbà non fosse un estaraneo rispetto al cantiere.
        Se il professore fosse in buona fede ci sarebbe comunque da preoccuparsi, visto che si tratta di un ordinario che insegna una materia nella quale la sua competenza deve essere data per scontata, non come altri farlocconi che si proclamano professori senza esserlo, tipo Pellizzetti.
        Quanto al TAV, non penso di poter entrare nel merito tecnico, non ne ho la competenza necessaria.
        Ritengo però che gli impegni in sede internazionale vadano mantenuti, a pena di fare la solita figura da peracottari. A lavori ultimati, al 90% in galleria, la valle non potrà che averne un beneficio rispetto alla situazione attuale. Certo, i disagi di un cantiere che durerà anni e anni andranno compensati e certo, i valligiani hanno tutto il diritto di protestare. Se fossero più furbi, però, isolerebbero i violenti e, soprattutto, si troverebbero dei leader un po’ più intelligenti del Perino e compagnia.

  11. Tutti i miei contenuti di questo blog sono rilasciati in conformità alla licenza “facitene tutt il cazz che ve pare”

    mmmm… urge corso di napoletano.. 😀

    Tiè fatt roie resat

    e stai attento che ti infetto!!! ihihihihihi

    • Oddio!!! Manuele Bellandi 🙂 Quanti ricordi, ma definirla un influencer mi pare esagerato. Ogni tanto tentavo pure delle avances, ma i messaggi mi venivano cancellati dopo un paio di secondi 🙂 Aveva un blog su Splinder, come pure il suo mentore, il sedicente Max Stirner, che presi per il culo in vari modi per buoni sei mesi, prima che mi impedissero di postare sul sito. Che fine ha fatto il vecchio Max, esiste ancora? Lui si che era un influencer.

  12. Interpretazione benevola, ma tirata per i capelli ( ti prego di non forzare perchè Berl. di trapianti di capelli non vuole più saperne).
    E poi, guarda che Berlusconi ha potuto fare Il Berlusconi, perchè in Italia non si va tanto per il sottile! Ma cittadini che tollerano che la chiesa li saccheggi, vuoi poi che facciano gli schizzinosi con B. Figurati!
    Voglio esserti sincero, quasi quasi mi rivolgo a lui per risolvere i miei problemi economici! La so persona di animo sensisbile!

  13. Sapevo di questo sproloquio, che è un modo ruffiano di dire a Berlusconi di continuare a fare il padrone di questo Paese, dal momento che per Gaber l’Italia è piena di suoi emuli. Ed era anche un modo per non compromettere la moglie, che mangiava il pane di quella politica. A casa mia tutto questo si chiama ipocrisia!

    • Io invece leggo l’ aforisma in un altro modo:
      Berlusconi è l’ anima nera, il lato oscuro, cioè il peggio, e in ciascuno di noi esiste questo lato oscuro, nessuno escluso, ma è una parte che dobbiamo tenere a bada, saperla contenere e domare, e Gaber la personifica in Berlusconi: non so se si possa dire di peggio di qualcuno.
      Da questa mia interpretazione ne consegue che Berlusconi è totalmente negativo, ma è un giudizio del personaggio nella sua iconografia mediatica, mentre nella realtà dell’ uomo, Berlusconi ha senz’altro dei lati positivi, sarebbe un errore non riconoscerli.

      • Mi trovo molto d’accordo su come leggi l’aforisma di Gaber “Io non temo Berlusconi in se, temo Berlusconi in me”. Ed e` per questo motivo che mi sono distanziato non solo dal “Fatto Quotidiano” (e non solo per quel motivo) ma anche dall’antipolitica in generale: non mi piace il loro modo di fare manicheo, del genere “politica tutta cattiva a prescindere, popolo tutto buono a prescindere” quando al dire il vero anche il popolo (italiano) non e` da meno della sua classe politica, anzi e` egualmente mascalzone (diciamoci la verita`, quanti di noi trovano le regole scomode? quanti di noi trovano giusto evadere le tasse? quanti di noi si parcheggiano dove non devono (sulle strisce/in doppia fila/sul passo carrabile) quando non trovano posto e hanno la faccia da culo di lamentarsi quando (giustamente) un vigile li multa? quanti non raccolgono i bisognini del proprio cane? quanti buttano la spazzatura dove non devono? quanti sono quelli che commettono almeno un’infrazione mentre guidano? e come pretendiamo che i politici siano onesti e rispettosi delle regole quando noi stessi non lo siamo?).

        Ormai sono anni che penso che il film che rappresenta meglio il popolo italiano sia “Brutti sporchi e cattivi”, perche` alla fine l’italiano medio e` cosi`: una merdaccia cialtrona e anarco-egoista, sempre pronta a fottere il prossimo.

        Scusate lo sfogo ma dovevo proprio sputarlo questo rospo.

        Cordialita`

        Michele

  14. GIOVANNI cosa vuoi lo scrivere bene o male é sempre una raccomandazione che lo fa publicare.
    ti racconto 2 storie ,la prima avevo a milano un amico che mi diceva : il mio editore é un fenomeno ,quando gli porto un nuovo romanzo mi fa uscire tenendomi due mani sulle spalle e con l’altra mi gratta il culo……
    la seconda é mia molto tempo fa avevo poco lavoro e decisi di scrivere una lettera a una ragazza ne usci un romanzo 24 pagine fu anche il primo e l’ultimo perche sono 45 anni che quella ragazza'(ex) tutte le sere quando vado a letto é sempre li …. certo le pagine sono un poco ingiallite ma quando cerco di andarmene tira fuori il romanzo, forse per questo ho abbandonato la speranza di fare lo scrittore

  15. ciao Renzo caro…sei troppo ironia politica poesia..veramente bravo! …posso chiederti se posso proporlo [il tuo asino 🙂 ] in uno dei mie post stile intervalli sgommati?

    anche se mi dicessi no, non me la prendo ..se mi dici si , sappi che per primo metto ogni “cit” e tuoi riferimenti come mio slito..
    un caro saluto rò

    ps
    devo ancora decidermi se mi stia piu somaticamente allergico, il modello travagliesco o quello scanzesco… i ponfi della mia allergia sono ormai diventati pari al loro smisurato ego, piuo meno della stessa dimensione, piu o meno come la uallera maschile ma di ernie su tutta la pelle.

    • Ciao Rò
      Tutti i miei contenuti di questo blog sono rilasciati in conformità alla licenza “facitene tutt il cazz che ve pare” 😀
      E’ una nuova licenza, molto free.

      Cari saluti

      p.s. ne approfitto per segnalare l’ ultimo articolo di Enrix: Egr. Sig. Pippo Giordano
      IMHO andrebbe letto con attenzione, link compresi

      • Grazie Renzo 🙂 ..davvero…allora adesso faccio questa cosa molto “free”, però con tutti i riferimenti..poi mi vado a leggere il nuovo che segnali di Enrix e con l’attenzione dovuta…a presto. ro
        🙂

  16. Che dio me ne scampi da tipi alla Scanzi! Va per teatri il nostro a parlare di Gaber come se questi fosse stato un grande poeta e filosofo! Che cosa non si fa per guadarsi la pagnotta! Cazzo non ho mai sentito Gaber muovere una critica a Berlusconi! Tu Renzo sai dirmi il perchè?
    Scanzi è un altro che soffre di paraculite cronica!
    Possiede dei cani e ne scrive con sapienza canina, fino a farne un libro! Non è mica scemo il tipo. A lui piace il vino e subito ci rifila un libro sui vini! E’ forte Scanzi! Cazzo io ho scritto un romanzo e in dieci anni non ho trovato un cane di editore disposto non dico a pubblicarlo, ma almeno a leggerlo.
    Stammi bene

    • Di Gaber forse dimentichi un suo notissimo aforisma: “Non temo Berlusconi in sé, temo Berlusconi in me.”
      Dice tutto in 9 parole, lo trovo perfetto, geniale, illuminante e micidiale.

      Scanzi sovente si sbrodola addosso mentre scrive, è una forma di autocompiacimento e, per dirla con termini a lui consoni, molto simile all’ ipsazione 😉

      Stammi bene anche tu

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s