Finalmente Moody’s

Debito, Moody’s declassa l’Italia
Il governo: «Una decisione attesa»
Meno male è arrivata, ero in pensiero.

Advertisements

17 thoughts on “Finalmente Moody’s

  1. hahaha, si, anche a me è capitato di essere insultato in modo pesante solo perchè qualche utente era troppo militante per questo o quel partito, piuttosto che capace di opporre una critica costruittiva alla mia opinione espressa od un pensiero logico basato su prove e fatti.
    C’è comunque da notare che il primo FQ non era così… i comportamenti strani nascono recentemente con l’anniversario del primo anno.

    Ci sono cose che non capisco del FQ, ma ciò che mi dispiace è che non le capisco proprio perchè seguo la filosofia del giornale stesso.
    Per esempio: Pulite la memoria di Peppino Impastato.
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/09/19/pulite-la-memoria-di-peppino-impastato/158400/
    Ma perchè dovrei considerare santo il nipote di un mafioso (Cesare Manzella)?! Posso presupporre che il giornalista non sia informato sui Fatti…e se glielo scrivo rischio il ban?! e senza nemmeno poter sapere per quale violazione del regolamento vengo bannato?!
    Infatti uno degli aspetti più curiosi del giornalismo odierno mi sembra lo schierarsi contro certe famiglie mafiose e nasconderne altre, descrivendo la mafia come un’unica organizzazione unita, cosa che evidentemente non è.

    Comunque, con l’utilizzo di Disqus per i commenti, tutti i nomi dei vecchi account bannati e le email tornano attive, poichè il sistema utilizza un altro database di ban, diverso da quello del Fatto Quotidiano.

    bbye, grazie dello spazio concesso per commentare il Diversamente-eguale Quotidiano

    • Sì è vero, all’ inizio erano impreparati, forse perchè pensavano di essere dei super-giornalisti e che ci fosse solo gente pronta ad osannarli.
      Poi quando sono tornati coi piedi per terra, si ono accorti che non ci sono solo degli stupidi in giro, c’è anche gente che pensa con la propria testa, ma sul serio, e che si accorge delle panzane che rifilano.

      Non conosco bene la storia cui ti riferisci, ma per restare in tema, prova a ricordare il caso Ciancimino e tutte le centinaia di volte che Travaglio ha parlato di papelli (falsi), libri, dvd, ospitate, vendite per spiagge ecc… ecc… e adesso invece silenzio assoluto e blog Ciancimino oscurato.
      Ti risulta che Travaglio si sia scusato? Che abbia fatto retromarcia?

      Per quanto riguarda il nuovo sistema dei commenti, ti posso dire che lo hanno attivato/disattivato almeno 3!! volte, ma, come scrisse Gomez, è colpa dei “maledetti server”, che è come scrivere “montagna assassina” quando muore un alpinista: i server non hanno colpe, semmai ci sono programmatori incapaci, e direttori che si fan prendere per il culo (vedasi il caso “arsenale23”).

      Ad ogni modo, sono arrivati al pettine alcuni fatti di cui scriverò a breve, perchè Travaglio merita di essere sputtanato per il fango che spara e di cui non si scusa MAI.
      Ma non solo, c’è anche dell’ altro di cui tenere memoria.
      Stay tuned, se interessa.

      Ciao

  2. lol, bannato di nuovo sull’account Mjya.
    Motivo? non ne ho la minima idea… almeno venisse indicato il motivo del ban o ci fosse uno scambio di mail con un moderatore del sito (qualche volta nelle trasmissioni streaming della testata giornalistica parlavano per l’appunto dei moderatori del sito che in genere leggevano alcuni commenti in diretta dei blog/facebook).

    Renzo C, ricordo qualche scambio di battute con te nel sito. Non sempre eravamo di opinioni concordi, ma questo non mi ha mai portato a dire che i tuoi commenti dovessero essere eliminati dal blog. Sinceramente non capisco se tutto ciò sia dovuto a cattivi moderatori o disposizioni della redazione diverse da quanto dichiarato nella netiquette fatta firmare ai lettori all’atto della registrazione. Tra l’altro sono sempre stato contrario a coloro che minacciavano il giornale di dismettere l’abbonamento se non scrivevano certi articoli secondo una data morale politica (minaccia molto simile a quella fatta con il rinnovo della pubblicità da aziende ai giornali che scrivevano di scandali delle stesse aziende)…e vengo trattato così?!

    Qual è alla fine il problema dei miei commenti?! che se vedo Messora che sparla di logge massoniche all’elezioni di Monti e Alessio Liberati che qualche mese prima elogia le stesse logge massoniche faccio notare l’incongruenza?! Se pubblicizzano Tassa.li e poco dopo pubblicizzano evasori.info dico che questo sottrae pubblico al primo?! o forse il problema è che non posso esprimere un commento costruttivo sull’articolo offrendo al giornalista che l’ha scritto un’opinione diversa o diversi punti di vista?!

    sinceramente non capisco…

    • Non c’è molto da capire: avrai scritto qualcosa di “scomodo”.
      I commenti anche violenti tipo “bastardi, fanno tutti schifo, meno male che ci siete voi del fatto”, ecco, quelli vanno bene.
      Viceversa, far notare l’ incoerenza, le balle e tutto il resto, quello invece non va bene, e arrivano censura e ban.

      Per caso, ricordi un certo Travaglio che strombazzava di preferire che li si criticasse?
      Che era molto contento che li si mettesse in discussione?
      Strano che adesso il suo amico Gomez (direttore responsabile dell’ online) censuri e banni.
      Forse mentivano?
      Decidi tu.

      Ciao

  3. volevo solo lasciarti un saluto ..mi manca leggerti e non avendo il tempo di girare per molti siti soffermandomi sui commenti, non ho piu avuto il piacere anche della tua ironia,oltre che lucidita.
    ciao e a presto 🙂

    • Ciao,
      ti ringrazio per il pensiero.
      Purtroppo non ho il tempo che vorrei poter dedicare a scrivere, e, a parte prendere per il culo ogni tanto Telese e margherita, non scrivo null’ altro.
      Spero di riprendere a breve.

      Ciao

  4. Perdoni la mia curiosità.
    Sono capitato sul suo blog e ho visto tanti spunti interessanti, mi sono incuriosito e anche io vorrei dare il mio contributo.
    Prima di farlo però vorrei capire a chi scrivo, e forse per mia incapacità non sono riuscito a trovare alcun riferimento al moderatore, pur navigando il sito in ogni pagina (o almeno credo).
    Sono io che non sono stato capace o questo anonimato è voluto?
    Ringrazio anticipatamente per l’attenzione che mi vorrà dedicare.
    Saluti.

    Antonio De Pisis

    • Non ha trovato riferimenti al sottoscritto perchè non ci sono.
      Il motivo semplicissimo è che sono uno qualsiasi, o uno normale, un italiano e basta.
      Non ho mai ricoperto incarichi pubblici, non ho mai scritto niente oltre a questo blog (vabbè, ho rotto un po’ le scatole in giro a vari soloni).
      Quindi l’ anonimato non è voluto, è ovvio.
      Ciò che scrivo qui, come può leggere in https://ilpaccoquotidiano.wordpress.com/perche-questo-blog/
      voglio conservarlo solo per smentire le affermazioni di questi soggettoni che si ammantano di grandi valori, mentre nei fatti sono peggio di tanti altri.

      Contribuisca se vuole quando e come vuole, non censuro nessuno mai, a parte i commenti di meri insulti.

      Saluti

  5. Ma poi, non ho mai capito questa cosa. Travaglio pubblicizzava il Fatto Quotidiano su voglio scendere come un giornale che non avrebbe imposto le solite parole stereotipate (delocalizzazione, scudo fiscale). Ironicamente parlò di una lista di parole bandite.

    1 anno e puff ecco che spuntano gli slogan anche al Fatto Quotidiano: “è la stampa bellezza”
    <,<''

    • Lo ricordo bene, così come disse che MAI ci sarebbe stato un titolo che cominciava con “E …”
      Ma sono dettagli, c’è di peggio.
      Un esempio?
      L’ ultimo titolo su Giovanardi:
      Giovanardi attacca Napolitano:”Farebbe meglio a stare zitto”

      Ecco cosa scrivono su Spinoza dove ho aperto il thread un utente storico e uno dello staff conferma:

      OT: Però ‘il fatto’ su certe cose è tremendo. Cruciani gli chiede tre volte di seguito “Quindi Napolitano avrebbe fatto meglio a stare zitto”; alla terza Giovanardi dice un semplice sì, glossando per il minuto successivo. E da lì esce il titolo: no good.

      Non mi passa neanche per l’ anticamera del cervello di difendere Giovanardi, ma è evidente il “modo” di fare del FQ, proprio nei titoli.

      Ciao

  6. Sono stato bannato anch’io, o così credo.
    Ho osato scrivere per 8 volte il mio commento: Pasolini fu processato ed assolto per corruzione di minore. L’assoluzione è stata data perchè al momento del reato questo non era ancora sanzionato per legge. Perciò Pasolini andava a minori proprio come Mr.B. va a minorenni. Intitolargli una via è sbagliato (sarebbe da intitolarla “via il pedofilo”) e non mi stupisce nemmeno che sia il partito dei radicali con il tesoriere mago othelma a proporre questa cosa.

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/11/02/pasolini-sit-in-dei-radicali-per-intitolargli-una-via-ma-sara-solo-lennesima-piazzetta/167987/

    Riesco sempre ad accedere al mio account, ma dall’ottavo commento cancellato sull’articolo di Pasolin non posso più pubblicare alcunchè su nessun articolo del Fatto Quotidiano.
    Ho lamentato la censura a Colombo nell’apposita sezione. Sempre che leggano quelle sezioni di segnalazione.

    the Q.

    • Credo funzioni così: l’ account resta attivo ma è inibita la possibilità di scrittura.
      Probabile sia dovuto al fatto che se hai l’ abbonamento online al pdf, non possono cancellare l’ account.
      Comunque la sostanza è che non puoi scrivere, cioè censura.

      Ciao

  7. Ciao :-)..è un po’ che non leggo i tuoi pezzi, perchè?…spero nulla di grave e che sei solo impegnato con altro. Comunque sia, un caro saluto e a presto rileggerti..
    r

    • Scusa, devo essermi perso l’ email.
      Sì, il tempo è tiranno, come si dice in questi casi.
      Un sacco di altre cose da fare e il blog purtroppo langue.
      Appena ho un po’ di tempo scriverò ancora di altri fatti.

      Ciao

        • Avrei da scrivere, ma manca il tempo ultimamente.
          Qualche commento satirico l’ho dedicato a Telese sul suo blog, visto che mi cita sul FQ, ci siamo scambiati emails private, ma NON mi risponde sui noti fatti di Vitale nel suo blog.

          Ciao

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s