Teomondo oggi

Secondo me Giulietto Chiesa assomiglia al nonnetto del noto dipinto di Teomondo Scrofalo.

E nonostante sia già stata appurata la bufala del suo ultimo articolo [Udite udite], Cadoinpiedi.it, il sito gestito dal guro Casaleggio ed ex-blog di Travaglio [osservate il link Voglioscendere e il redirect che viene fatto a Cadoinpiedi], ricicla l’ articolo di questo simpatico nonnetto, sempre avvezzo a cascare in tutte le bufale dei complottardi moderni.

Evvai col giornalismo spazzatura!

Advertisements

9 thoughts on “Teomondo oggi

        • No, sarebbe quello che ha letto tutte le pagine del documento, non solo una tabella come Giulietto.
          Pensa, puoi anche scaricarlo e leggerlo da solo, magari ti viene qualche dubbio.
          .

          • Aver letto solo una tabella come dici tu, non significa necessariamente aver detto e voler dire il falso, piuttosto che non è stato letto attentamente fino in fondo il report.
            Da qui a considere falso tutto, una bufala, e spingendoti anche ben oltre il merito del discorso attaccando la persona con questi epiteti “simpatico nonnetto, sempre avvezzo a cascare in tutte le bufale dei complottardi moderni” , mi scuserai se non condivido il tuo giudizio, ne il tono.

            Ho letto molto di Chiesa, lo seguo da anni, e ho voluto anche conoscerlo e ascoltarlo di persona: tutto si puo’ dire, purche’ sia in buona fede, meno che trattarlo con quelle parole davvero irrispettose verso una persona, che mentre tu definisci “nonnetto”, lui ha girato mezzo mondo e sa molte cose che se ci mettiamoinsieme io e te per una vita, probabilmente non riusciremmo a fare e sapere. Si sbatte da una vita anche per gente come te e me: e anche adesso non smette a suo modo di impegnarsi in senso civico, anche adesso che vista la sua eta’ e le sue forze, forse meriterebbe un momento di vita piu’ sereno e di riposo.

            Attivissimo e’ un gran ciarlatano, gran manipolatore per gli stupidi che guardano il “dito e non la luna” . Cio’ non toglie che ci ho provato in passato a vedere cosa scriveva, e ogni volta il risultato era davvero spiacevole, un insulto alla verita’.
            Lui non lo so, ma a me di certo non mi paga nessuno per quello che dico, te assicuro.

            Esiste anche un altra chiave di lettura forse, meno superficiale, dei fatti che in quell’articolo si cercava di portare avanti. O va bene tutto così com’è?!

            http://www.megachip.info/tematiche/democrazia-nella-comunicazione/6631-audite-audite.html

          • Non commento ulteriormente, basta la prima frase che hai scritto per comprendere il resto.
            Il simpatico nonnetto, come lo definisco, ha propalato anche parecchie altre bufale: vorresti ad esempio gentilmente raccontarci quella degli euro greci?
            Così, tanto per farci due risate.

  1. Capisco che e’ giusto rilevare se le notizie che girano siano bufale perà mi incuriosisce vedere che l’oggetto di tanto livore siano Giulietto Chiesa,il fatto quotidiano,Travaglio. Come se fossero gli unici che scrivono bufale? poi bufale…ci sono giornalisti che hanno scritto solo bufale. Mi sa tanto di operazione “vedi mica ci sono solo i Feltri e Belpietro a scrivere bufale..ci sono anche questi cantori del giornalismo impegnato..so pure antiberlusconiani”..”eh vedi che so tutti uguali i giornalisti”.

    • Livore mi sembra eccessivo.
      Semmai mi sono stufato di vedere censurare commenti IT e per questo ho aperto il blog.
      L’ operazione non è quella che scrivi, anche perchè quella è stampa di regime, piuttosto è che questi falsi paladini del libero pensiero censurano chi osa contestarli nel merito.
      I vari Feltri Belpietro ecc.. sono peggio, ma anche sul Fatto non scherzano.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s