Messer Messora

Tutto sommato Claudio Messora è un buon omaccio, tira a campare come tanti, e di sicuro si è dato da fare sia per alcune inchieste (terremoto L’ Aquila) che nella produzione multimediale.

Poi però, purtroppo per lui, è scivolato sui temi Giustizia e censura, e c’ha fatto, prima un paio di figuracce, poi è passato all’ insulto gratuito e infine è arrivato alla censura lui stesso.

D’altronde c’erano già stati dei prodromi col soggettone, visto che, preoccupato di incorrere nel reato di mancato leccaculismo ai suoi amici giornalai, evitava come la peste di prendere una chiara posizione di fronte ai casi di censura del Fatto Quotidiano, e, mal gliene incolse, andò inopinatamente a sfrugugliare Carlo Vulpio, il quale gli rispose pubblicamente per le rime, pubblicando un paio di sms sul suo blog.

Breve prologo: Messora e il suo blog lo conobbi quando cercavo di propagandare un sistema di video streaming gratuito (software free, licenza GPL, progetto GNU, come Linux tanto per intenderci), cosa che lo interessò, ma non capì (o non voleva capire) che sarebbe stato tutto suo e gratis. Poco male, mica ci guadagno niente, e ciascuno è libero di fare come cazzo gli pare.

Quindi, ogni tanto, commentavo sul suo blog, fintanto che, scrivendo di censura, gli feci notare che i suoi amiconi del Fatto Quotidiano erano dei parolai, visto che censuravano a man bassa tutti i commenti critici. E poichè citavo Vulpio, pensò bene di contattarlo, così Carlo Vulpio mi rispose in questi termini, nel suo blog:

Gentile Renzo C., leggo solo ora il tuo commento. Non avrei commentato a mia volta se due giorni fa non mi fosse giunto un sms – che riproduco integralmente qui di seguito e che ora capisco riguarda te – da C. Messora, che ho avuto modo di conoscere un paio d’anni fa.
Ecco il sms di Messora:
“Heilà come va? C’è un tuo lettore un po’ pedante che scassa le palle sul mio blog perché secondo lui dovrei occuparmi delle sue e delle tue censure sul FQ. Solo che lo fa con argomentazioni illogiche e petulanti. Come vuoi che mi regoli? Abbracci, Claudio”.
Ed ecco la mia risposta, sempre via sms, nello stesso giorno:
“Non so chi sia e cosa scriva, e penso che tu debba comportarti come ritieni più giusto… So soltanto che le censure sui blog dei “paladini”della libertà di espressione (Grillo, Fattoquotid, l’ex pm di Catanzaro, Dipietro, Vendola, ecc.) sono un fatto reale e taciuto da tutti. A me, sono due anni che mi bannano. Ma come me ce ne sono centinaia, forse migliaia… Ciao”.
Non ho ricevuto risposta.
Ma ogni altro commento mi sembra superfluo.
Cari saluti

Il povero Messora ne esce malconcio, e non solo perchè si comporta da bulletto mandando sms sostanzialmente falsi. La cosa divertente è che la reazione scomposta del Messora nasce da questa sola frase nella quale ironizzavo sulla censura del Fatto Quotidiano nel suo blog e la sua solidarietà: “p.s. Grazie Claudio per la solidarietà ricevuta al ban di Vulpio e mio su FQ e cadoinpiedi”un post scriptum di ben una riga!
Purtroppo però ho toccato il nervo scoperto, e, invece di rispondere con un banale “la censura è sempre sbagliata, da qualsiasi parte venga”, ed è la ragione perchè scrive sms falsi, perchè non lo può/vuole fare, offenderebbe le natiche che sta leccando, infatti questo poveraccio a caccia di un posto al sole, parte per la tangente, insultando: tipico di chi si trova spalle al muro e cerca di provocare una reazione scomposta per squalificare chi lo contesta, ma non ci casco, e la figura di merda la fa lui.

Ecco alcune sue perle:

“Dici una tale marea di cazzate che è difficile starti dietro.”

“Scopa di più e rompi meno le palle.
Per quanto mi riguarda finisce qui. Sì sì… lo so… è perchè tu dici cose talmente sconvenienti che mi cago sotto al solo risponderti, e dunque scappo come un coniglio.”

“A meno che tu non insisista nell’essere OT, nel qual caso, come da regolamento del blog che tu accetti quando commenti, sarà mia premura eliminare il tuo commento al costo di un singolo click.”

E conclude così: “L’OT l’hai cominciato tu, con un ps totalmente fuori luogo.” Infatti è bastato un p.s. a farlo sbarellare 😀

Il thread completo è questo

Visto che cita le sue policy, leggiamo cosa c’è scritto:

* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio

Però, curiosamente, censura me ma non lui, infatti questo mio commento colà non lo trovate: censurato.

Renzo , sei irrecuperabile

Ahh beh, se lo dici tu. Ma a cosa dovrei essere recuperato? Alla causa del più grande blogger italiano?

 basse,volgari e offensive insinuazioni sulle mie presunte amicizie

Dimmi dove? Non riesco a trovarle. O forse è perchè non sopporti il sarcasmo?

eleggere a totem per le tue frustrazioni

Frustrazioni? Ma de che? Semmai ti chiedo conto di tue affermazioni che non condivido. Hai difficoltà a rispondere a modo? Pare di sì. Quando parli di magistratura informati meglio, perchè è un’ offesa all’ intelligenza sostenere che in un umano consesso di 9000 persone non ci sia di tutto, corrotti compresi. E’ illogico anche solo pensarlo. Ciò non significa che siano tutti così, anzi, la maggior parte di loro è senz’altro ineccepibile, ma non vale per tutti.

senza neppure il coraggio di alzare il telefono

E il blog allora a cosa serve? Non a confrontarsi su diverse opinioni?

costretto a fare l’assistente sociale.

Fai un po’ il mestiere che vuoi, magari rispondere a tono sarebbe più indicato, ma se preferisci fare altro, l’importante è che ti piaccia.

vorrai risparmiati l’umiliazione di essere bannato anche da qui.

Fai un po’ quel che ti pare, intanto hai censurato parte del precedente mio commento, anche se non violava alcuna delle policy: come mai?

credo ti causi una punta di sottile piacere come si addice a chi insegue più le torbide e compulsive perversioni della sua natura rispetto al nobile e ragionevole scopo di comunicare

Opinione tua, io credevo invece di comunicare che dici delle panzane, e posso documentarlo, ma dev’essere per questo che preferisci passare alle offese.

che motivo hai di salivare ansante sul mio umile blog?

Vedi quanto sei offensivo senza motivo? Ma non era il blog numero uno in Italia? Strano che scrivi ciò dopo che hai censurato parte del precedente commento e leggendo cosa mi hai scritto in email, non te lo ricordi?

Chissà se si cancellerà i suoi di commenti, visto che sono i soli che contengono offese e turpiloquio. Ma la questione ancora più grave è che, “parlando a braccio”, dice cazzate in serie sul tema della giustizia, oltre ad ammettere di non saper niente del caso Enzo Tortora. Parlare di giustizia italiana e non sapere niente di quella vicenda che, oltretutto, ha portato ad un referendum sulla responsabilità della magistratura nel 1987, il cui esito fu 80,20% favorevoli, su una partecipazione del 65%! degli aventi diritto, è come se Messora facesse il critico calcistico e dicesse “chi è sto Maradona?”.

L’ ignoranza non è mai una buona scusa, se poi ad essa si aggiungono dicerie a braccio, luoghi comuni e altre fesserie, l’ informazione non è solo scadente, è palesemente falsa e/o distorta. Infatti l’esempio della parzialità dei magistrati nella scelta delle azioni penali con binario privilegiato, che lui chiosa come impossibile mentre il Dott. Imperato, da lui intervistato e che sa benissimo come stanno le cose ed è onesto, ne parla, sottotono, ma lo dice.

Ma alla fine dei conti, questo Claudio Messora è solo un poveraccio alla caccia di un posto al sole, infatti è prono ai voleri di chi lo ospita dandogli visibilità, e sta molto attento a non muovere il benchè minimo appunto. Va capito, anche Messora, come il più classico italiano, tiene famiglia.

 

Credo però che l’antipatia del Messora nei miei confronti sia nata ancor prima, per via di un mio commento non gradito su un suo video, perchè c’era molto maglione e poca fronte: mi sa che gli secca mostrare la pelata, queste due immagini dal suo blog dicono più di 100 parole. Però i suoi articoli, in ben 3 blog, raramente toccano i 10 commenti, segno che alla fine dei conti non lo caga nessuno, com’è giusto che sia.

Nemmeno qui i commenti abbondano, ma per me questo è un hobby, mi serve solo per tenere online le prove delle puttanate che questi cazzari scrivono e diffondono come il nuovo verbo, mentre sono solo l’altra faccia della medaglia: ed è una medaglia di merda, comunque la giri.

Advertisements

9 thoughts on “Messer Messora

  1. ciao renzo,
    scusa se riuppo questo post ma sono uno di quelli tardi…uno dei tanti tardoni insomma.
    se è possibile vorrei discutere via mail con te, ma non riesco a trovare il tuo indirizzo, nella sezione info c’è scritto “a cosa servono?” beh a me servirebbero per scriverti…
    ieri ho scritto a messora con tono sintetico e abbastanza “ignorante” chiedendo il perchè della sua “collaborazione” con casaleggio associati, riferendomi al fatto che anche lui come grillo predica per una rete libera, grillo in nome della libertà, lui per “alzare il pil”, tutti e due però sono in qualche modo, uno più uno meno, collegati a casaleggio e che consultando il loro sito quest’ultimi hanno un’idea ben diversa da quella dichiarata da grillo e messora.

    se messora con il web vuole alzare il pil, con la sua risposta mi ha fatto cadere le palle dicendo che:
    sono stato “maleducato”: vero in parte
    non mi sono presentato: vero
    lui non grida allo scandalo contro casaleggio perchè non sa se vogliono conquistare il mondo: ???
    non risponde a tali affermazioni del primo “psicopatico” (parola usata da lui nella mail) che gli scrive

    non risponde a uno che non conosce e (testuale)”che non si presenta ma che pretende che io dia dettagliate spiegazioni su dubbi suoi di natura non così comprensibili.” (casaleggio\cado in piedi\byolu non mi sembra così difficile da comprendere)
    in conclusione mi da del pazzo e la sua notorietà gli impone di avere a che fare con gente come me che purtroppo, si pone delle domande.
    tralascio il resto visto che comunque come dice lui era una discussione “in via personale”.

    ho risposto alla sua mail con un’altra più dettagliata, pacata ed esplicativa, è passato solo un giorno ma sono sicuro che mi risponderà appena ne avrà la possibilità, ne sono certo…………………………………

    • Messora si pone come uno dei nuovi messia con la verità in tasca, mentre in realtà è solo un ragazzotto in cerca di un posto al sole.
      Cosa che, piegandosi al leccaculismo di lobby, gli sta riuscendo, anche se, purtroppo per lui, non ha “bucato” lo schermo.
      Le opportunità gliele hanno date, non so se ne avrà altre.
      Probabilmente si pavoneggerà di essere andato in qualche talk di approfondimento, anche se a Matrix (il solo che mi è capitato di vedere) ha fatto una figuraccia da cazzaro complottista.
      Non ha digerito che lo abbia irriso nel suo blog su temi di giustizia, ma mi sembrava azzardato dire le cazzate che ha detto, smentite poi da un magistrato, oltre a non sapere niente del caso Tortora.
      E’ come se uno volesse fare il critico calcistico e dicesse “chi è sto Maradona?”: ridicolo.
      Gli ho dedicato anche troppo tempo.

      • capisco che tu possa essere stufo di dedicargli tempo, mi pare legittimo.
        io sono arrivato a scrivergli non perchè ero interessato al personaggio ma perchè ero interessato alla casaleggio.
        se parliamo di “complotti” la casaleggio mi pare si stia destreggiando alla grande. Roberto casaleggio da prima in telecom finisce dopo vari passaggi tra cui webegg a dirigere il blog di grillo il quale a sua volta lamenta e disprezza chi ha contribuito alla rovina di telecom, quindi in sostanza se la prende anche con R.Casaleggio. è alquanto ridicolo. questa srl si ramifica in modo assurdo, si fanno portavoce della verità ed invece incantano le masse. insomma i sostenitori del complotto globale sono “gestiti” o “appoggiati” da un’azienda che di fatto ha come obiettivo “la creazione di “gruppi di pensiero” e questo secondo me è aberrante. mi piacerebbe leggere un tuo post dedicato a casaleggio.

        • Il tempo è galantuomo e svelerà a cosa ambisce casaleggio.
          Per ora mi piace poco, il fatto che pure loro censurano le voci fuori dal coro non è un buon segno.

          Ciao

      • E’ un po che leggo in rete di persone che parlano di casaleggio perchè voglio capire bene anche io perchè è nata questa storia. Premetto che uso sempre il principio che nessuno fa niente per niente, quindi anche casaleggio sicuramente fa quello che fa per trarne profitto (come è giusto he sia per una casa editrice) però francamente la tua teoria che siccome uno è stato in Telecom allora è uno di Telecom per sempre non mi torna. Penso che ogniuno possa sbagliare nella vita e che è giusto che abbia la possibilità di rimediare. Quindi non capisco perchè egli non possa parlare male di Telecom. Mio padre ha lavorato per le ferrovie dello stato, nel settore sicurezza. Ora non ci lavora più, (pensione) e se c’è un incidente penso sia libero di denunciare l’accaduto senza sentirsi dire che lui però ci ha lavorato e quindi non ne può parlare.

    • Ciao
      Se il commento lo hai salvato (ti consiglio di farlo sempre) puoi scriverlo qui, nessun problema se anche è OT, non mi formalizzo di certo per questo.

      Consultando la sfera di cristallo del mago Oronzo, presumo che fosse un commento critico nei confronti dell’ articolo e privo della formule magiche di rito: “siete i più bravi” “per fortuna che ci siete voi” “compro sempre il giornale in edicola”.
      C’ho azzeccato? 😀

      Ciao

    • Ciao. Sono andato al link che hai postato ed ho notato che non ‘è nemmeno un commento. Di nessuno. Evidentemente non è che ti hanno bannato è che non c’era nessuno a fare da moderatore tutti i commenti sono andati persi. Oppure hanno censurato tutti, che mi pare strano, ma tutto è possibile.

      • Non ci sono commenti su nessun blog e nessun articolo precedenti ottobre 2011, perchè li hanno cancellati tutti o per manifesta incapacità tecnica o perchè non gliene fregava niente di quanto i lettori scrivono.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s