Crolla il Mondo ma Sondrio è salva

Sottotitolo: Scemenze ferragostane

A ferragosto ci si fa sempre volentieri qualche sana e grassa risata in compagnia. Come ogni anno, spunta la pantera nera che scorazza libera da qualche parte, incubo per i villeggianti, chiacchiera da bar e da ombrellone, tanto poi fra una settimana torna nel bosco e non la si vede più per un anno.

Non solo gli improbabili avvistamenti di animali esotici però possono bastare, serve anche altro materiale, altrimenti combattere la canicola è difficile. Ecco allora che, poichè il Parlamento non sembra regalarci quest’ anno le classiche manovrine di nascosto, ci pensano dei giornalisti colti da colpo di sole.

Un classico delle baggianate è, com’è noto, il leggendario Giulietto Chiesa, preso a viva forza fra i blogger del Fatto perchè anche colà potesse sparare le sue note cavolate, ma anche la Redazione stessa del Fatto quest’anno ci mette del suo.

Iniziamo da loro e dalla “manina salva Sondrio” che appare in questo articolo. Già nel sottotitolo ecco la cazzata: “si salveranno le province che hanno più di 300 mila abitantie quelle che, pur avendone meno, hanno un’estensione che supera i tremila metri quadrati.”  Poi nell’ articolo troviamo anche un virgolettato che riferisce cosa “ha denunciato in una nota il vice capogruppo dell’ Italia dei Valori alla Camera, Antonio Borghesi.Sembrerebbe, infatti – spiega Borghesi – che si salveranno dall’abolizione le province che hanno più di 300mila abitanti e quelle che, pur avendone meno, hanno un’estensione che supera i tremila metri quadrati.

Bene, siccome ho un giardino di 3.500 metri quadrati attorno a casa, da domani faccio provincia pure io 😀

AVVISO: secondo prassi consolidata, sul Fatto online gli errori vengono corretti “alla chetichella” senza avvisare nessuno. Ho le prove di quanto affermo, screenshot salvati prima delle multiple correzioni. Pertanto non stupitevi se a breve spariranno e senza scusarsi con nessuno, tipico dei bravi giornalisti.

Passiamo adesso al mitico Giulietto Chiesa, il complottaro impenitente che però, questa volta cita documenti del governo USA e delle indagini condotte nella Federal Reserve.

Con un titolo [ Udite, udite ] e un incipit da vero sguuubb mondiale del Giulietto nostrano: “Udite, udite, o signori e signore che leggete i giornali dei finanzieri di tutto il mondo, (cioè i “loro giornali”, cioè tutti i giornali del mainstream, e naturalmente tutte le televisioni del mainstream) adesso scoprirete il segreto, uno dei segreti, forse il più importante dei segreti, che sta dietro la crisi della finanza mondiale.”  il baffuto pataccaro ci svela il complotto mondiale a nostra insaputa.

Azzarola! Giulietto ha le prove del complotto mondiale! Ma sarà così davvero o è l’ ennesima patacca che tenta di rifilarci? Perchè Giulietto a patacche e bufale è abbonato e, ad onor del vero, quando lo prendevo per i fondelli nel suo blog non sono mai stato censurato: che l’ abbiano preso come pagliaccio del sito del Fatto Quotidiano? Purtroppo però per Giulietto in questo caso ci sono i documenti di riferimento e, o non li ha letti o non li ha capiti, decidete voi. Ed infatti il bello è che li linka lui stesso! Pare un caso di notizia con smentita allegata dall’ autore, roba da guinness!

Perchè su questo documento si legge che: “For example, an overnight  PDCF loan of $10 billion that was renewed daily at the same level for 30  business days would result in an aggregate amount borrowed of $300  billion although the institution, in effect, borrowed only $10 billion over 30. days. In contrast, a TAF loan of $10 billion extended over a 1-month period would appear as $10 billion. As a result, the total transaction amounts shown in table 8 for PDCF are not directly comparable to the total transaction amounts shown for TAF and other programs that made loans for periods longer than overnight.”

Che in parole povere, come direbbe il mitico Totò: Caro Giulietto, è la somma che fa il totale! Ma se il totale lo fai 30 volte al mese per la stessa cifra, allora non hai capito una fava.

Più esplicitamente, da Paolo Attivissimo in questo articolo si legge ciò, che è la spiegazione del paragrafo del rapporto in inglese che ho citato qui sopra: “In sintesi, queste cifre enormi vengono fuori perché se una banca riceve in prestito per un giorno dieci miliardi e poi il prestito viene prorogato per 30 giorni, vengono conteggiati 300 miliardi. Ma il prestito effettivo è di dieci.
Faccio un esempio pratico: presto a un amico cento euro e lui me li restituisce il giorno dopo. Glieli ripresto il giorno dopo e lui me li restituisce l’indomani. Andiamo avanti così per dieci giorni. Quanti soldi gli ho prestato in tutto?” Per me sono 100, per Giulietto 1.000

Non è molto difficile da capire, giusto? Ma mi rendo anche conto che per Giulietto dev’essere stato un ragionamento matematico talmente ostico da tentare di risolverlo con equazione di 6° grado della scala Mercalli: non ce l’ ha fatta.

Nell’ articolo di Paolo Attivissimo trovate anche un paio di link a figuracce epiche di Giulietto, un complottista per tutte le stagioni.

Ahhh, finalmente è ferragosto, e così lo riconosco.

Advertisements

One thought on “Crolla il Mondo ma Sondrio è salva

  1. Carissimi,
    sono pienamente d’accordo sull’enormità di scambiare metri quadrati per chilometri quadrati.
    Per quanto riguarda la questione del prestito propongo una diversa valutazione.
    Se presto 100 Euro dieci volte e ogni volta l’amico me li restituisce i soldi prestati sono in effetti 1000 (ed anche i soldi restituiti sono 1000). 100 è in effetti la massima differenza fra i soldi prestati e quelli restituiti o, se si preferisce, è la massima somma prestata di cui l’amico può disporre.
    Anni fa era in vigore l’IGE (Imposta Generale sulle Entrate), che qualora prestito e restituzione fossero state operazioni fiscalmente rilevanti, avrebbe comportato numerose applicazioni dell’imposta.
    Un caro saluto a tutti i lettori del blog.
    Alberto Ricci

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s