Parola di AD

Nel leggere l’ intervista a Giorgio Poidomani, AD dell’ Editoriale Il Fatto s.p.a., rilasciata a Italia Oggi nell’ aprile di quest’ anno, ho trovato le conferme di ciò che già traspariva dal tono dei commenti che si leggono spesso nei blog del Fatto Quotidiano.

Poichè è leggibile solo a pagamento sul sito di Italia Oggi, questo link porta a Dagospia dove è invece online e integrale l’ intervista di Claudio Plazzotta.

Prendendo spunto dalla vicenda ben poco fair del defenestramento di Corradi e Telese dal Misfatto, per far posto a Disegni, in base al volere di Travaglio/Padellaro, il discorso si allarga poi a temi più generali.

Tirando le somme, dall’ intervista si evince che il lettore medio del Fatto Quotidiano è un giovane, aggressivo e di basso profilo culturale. Più o meno quello che è abbastanza ovvio definire leggendo i commenti nei blog, senza che sia l’ arzillo Poidomani a certificare il loro target editoriale. 

Blog dove però alcune espressioni dei commentatori, ben oltre le policy, vengono accettate mentre i commenti scomodi sono censurati.

Ma leggiamo alcuni passi dell’ intervista, quelli nei quali è definito il loro lettore medio dall’ AD Poidomani:

“I lettori del Fatto quotidiano sono particolari, molto giovani, con medie attorno ai 29 anni, che apprezzano un approccio giornalistico piuttosto aggressivo.”

“Diciamo, invece, che [Saturno, l’ inserto culturale curato da Chiaberge] non ha un esplosivo successo di pubblico. […] Saturno, col tempo, dovrà imparare ad abbassarsi anche al livello di quei lettori.”

Chiaro, no? Sentiti ringraziamenti a Poidomani per aver fugato ogni residuo dubbio sul target editoriale del Fatto Quotidiano.

Chiaramente un analogo mio commento nel blog di Travaglio è stato censurato: viva la libertà d’opinione!

Advertisements

3 thoughts on “Parola di AD

  1. Nel target di riferimento è normale che non siano comprese le “minoranze” che comunque ci sono. E’ una sorta di indirizzo editoriale, poi che anche persone che non ne fanno parte tout court lo leggano è un fatto fisiologico.
    Ci sono anche dei commenti velatamente ironici, i censori non sono in grado di capirli e li lasciano, e anche questo da la misura culturale dei censori stessi.
    In fin dei conti sembra un giornale di facinorosi anti regime, e se da come/cosa censurano si può misurare il loro livello di pluralismo nonchè di rispetto della Costituzione, beh stiamo freschi.
    Di certo non è un giornale che tenta di svegliare le teste a ragionare, piuttosto cerca facili facinorosi da indirizzare: tipico in tal senso fu l’ episodio con Schifani a Torino.
    Prenderlo in giro, irriderlo, ovvero usare 1000 modi per delegittimarlo, sarebbe stato corretto; urlargli mafioso, no.
    Mafioso glielo urli dopo una sentenza di condanna definitiva, altrimenti è diffamazione.
    Ma Travaglio, Grillo e Di Pietro li hanno applauditi e si sono detti solidali, salvo il fatto che mafioso a Schifani si sono ben guardati dal diglielo, sanno quanto gli sarebbe costato.
    In pratica han fatto i froci col culo degli altri, tipico da arruffapopolo.

    Ciao

  2. Infatti….anche se non credo che siano solo giovanissimi. Penso che il vero punto comune sia il livello culturale rasoterra. Pero nei commenti si sostengono tutti tra loro, convinti di avere il segreto della conoscenza, e di essere dei gran sapientoni.
    In ogni caso, gli articoli praticamente non li leggo piu’, tanto li trovo manipolati e subdoli.
    Evidentemente mi piace farmi male perche vado direttamente ai commenti, che mi intristiscono perche mi fanno sempre piu pensare che in Italia siamo messi veramente male.
    Anche se…alcuni commenti da tifo pro marco grillo padella etc…suonano talmente fasulli che non capiscono se siano ironici….o quasi scritti apposta. Intendo scritti e confezionati su misura per dare l’idea che mezzo paese ormai si sia rin……ito. Troppo dietrologa???

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s